Stagione 19/20 campionato serie B

Virtus, spegnere il fanalino di coda

(Il Mattino)
Visita all’Alto Sebino. 
Ancora una partita per salutare il 2017 nel segno della continuità. La Virtus Padova è attesa stasera (ore 20.30) a Pisogne per la sua ultima gara prima della sosta natalizia, che chiuderà anche il girone d’andata della Serie B di basket maschile. Dopo aver agganciato l’ottavo posto playoff, la truppa di Daniele Rubini affronta un impegno facile soltanto in apparenza, andando a far visita al fanalino di coda Alto Sebino.
La giovane formazione lombarda, composta da ben 10 elementi classe ’95, vanta all’attivo una sola vittoria, ma è riuscita a creare più di un grattacapo a squadroni come Crema e Piacenza. Anche se le affermazioni con Desio e Olginate, inframezzate dalla positiva prova di Piacenza, hanno infuso fiducia all’ambiente, coach Rubini è il primo a manifestare un po’ di preoccupazione per un impegno da non fallire e che cela al tempo stesso mille insidie. «Il rischio è di avere una responsabilità fortissima sulle spalle», spiega il tecnico neroverde. «Non possiamo nascondere che si tratta di una gara spartiacque: chi perde punti con Alto Sebino ne lascia per strada di pesanti. Sentiamo molto l’importanza di certe partite, ma abbiamo la consapevolezza di possedere risorse che probabilmente un mese e mezzo fa non avevamo. Il problema è che in Serie B, a partire da questa stagione, si gioca una pallacanestro basata molto più sulla fisicità e sull’atletismo che sulla tecnica. Sono caratteristiche di cui purtroppo non disponiamo e dobbiamo, quindi, lavorare per adattarci ad un contesto diverso rispetto al passato».
Mattia Rossetto
mattino_logo
23 dicembre 2017