Stagione 19/20 campionato serie B

Under 18 Ecc. l’ultimo quarto è fatale

I ragazzi di coach Seno conducono le danze per tre quarti ma anche questa volta, nei 10’ finali perdono la via del canestro e subiscono la maggior fisicità dei veronesi.

Virtus Padova – Scaligera Verona   57-62

Virtus Padova: Fiore, Kamewe 5, Visone 6, Mazzonetto 13, Pellicano 15, Cammissa, Stecca 3, Trentin 5, Rigato 4, Valentini, Baccaglini 3, CAPETTA 3. All. Seno – Ass. Pittarello e Gasparri

Scaligera Verona: De Martin, Sackey 18, Guglielmi 12, Spaizzi 6, Edobor, Van Der  Knaap 6, Nuvolini n.e., Vicentini 5, Cappellotto, Beghini 2, Bertoni 6, Giaquinto 7. All. Dall’Ora – Ass. Rossetti

Arbitri: Scandaletti – Castello

Parziali: 14-10, 14-18 (28-28), 19-14 (47-42), 10-20 (57-62)

Virtus Padova: T2 49% 17/35 – T3 17% 3/18 – TT 38% 20/53 – TL 56% 14/25
Scaligera Verona:  T2 48% 16/33 – T3 27% 7/26 – TT 39% 23/59 – TL 9/15 60%
Non è fortunato il ritorno tra le mura amiche di Rubano per l’under 18 eccellenza neroverde: dopo una partita equilibrata, ma condotta per buona parte dalla Virtus, l’ultimo quarto è fatale ai padroni di casa che incappano nella quinta sconfitta consecuitiva.
I primi minuti di partita sono un festival di palle perse ed errori da entrambe le parti, ma già al termine del primo parziale è chiaro che Verona ha un vantaggio a rimbalzo offensivo mentre Padova riesce a sfruttare meglio le situazioni di contropiede, con Mazzonetto sempre pronto ad approfittare degli errori avversari, che le permettono di chiudere il quarto a +4.
Dopo un buon inizio di secondo quarto grazie all’energia di Kamewe e Trentin dalla panchina, Verona riesce a riequilibrare la partita grazie alle giocate di energia di Sacky, autore all’intervallo di 14 dei 28 punti di squadra e di 9 rimbalzi di cui 4 in attacco.
Nel terzo quarto con le bombe di Visone e Mazzonetto e le rubate di Pellicano la Virtus cerca di creare un nuovo strappo all’interno della partita, senza però riuscire a ottenere un vantaggio consistente (+5).
Nell’ultimo quarto per Padova tornano offensivamente i problemi delle ultime giornate, mentre Verona grazie a Guglielmi, autore di 9 dei suoi 12 punti nell’ultimo quarto, riesce a prendere il comando della partita portandosi a +6 a meno di un minuto dalla fine.
A chiudere definitivamente la partita a una trentina di secondi dal termine è però ancora Sacky che con l’ennesimo canestro a rimbalzo offensivo respinge l’ultimo disperato assalto neroverde guidato da Visone.
Rimane il rammarico per la formazione di casa di non essere riuscita a riscattarsi dopo la sfortunata sconfitta di Desio.

La testa ora va già alla prossima partita: l’ostica trasferta a Bernareggio in cui i ragazzi sperano di potersi finalmente rifare.