Stagione 2022/2023 - campionato serie B

U17 – Importante vittoria a Carrè

PLAYBASKET – ANTENORE PADOVA 57 – 75  (17-14; 18-22; 10-17; 12-22)

 

ANTENORE PADOVA: Masiero, Capovilla 8, Cavana, Trentin 8, Padovani 21, Marchet 7, Guevarra 4, Bedin 2, Destro, Girotto 5, Martellani 16, Mozzo 4.

 

Chi pensava potesse essere una trasferta tranquilla in quel di Carrè, si sbagliava di grosso….

L’inizio partita è caratterizzato da un’altissima percentuale di tiro da parte dei padroni di casa, alla quale aggiungono una buona difesa capace di rompere ogni trama offensiva dei nero-verdi virtussini, che sembrano confusi e incapaci di reagire. Il solo Padovani sembra riuscire a contrastare gli avversari, e ci consente di non finire il primo quarto con un pesante parziale a sfavore (17-14).

Il secondo periodo, causa una botta rimediata a rimbalzo, è proprio Padovani a dover uscire dolorante dal campo. E’ allora il trio Martellani-Trentin-Mozzo che riesce a riportare la partita sul giusto binario, ed il canestro di Bedin a pochi secondi dalla fine, consente alla Virtus di andare negli spogliatoi in vantaggio di un punto.

Una tirata di orecchie negli spogliatoi ed alcuni accorgimenti tattici, risvegliano l’orgoglio dei nostri, che, insieme al rientro di Padovani sul parquet dopo la brutta botta, riescono a portare a casa il terzo periodo di una partita che, se possibile, è diventata ancora più fisica dei primi due quarti (10 – 17).

Il quarto periodo è un susseguirsi di emozioni, con mini-break da una parte e dall’altra, che sembrano chiudere la partita e poi improvvisamente riaprirla; l’intensità e la poca lucidità lasciano spazio ad errori anche banali, dovuti probabilmente al grande dispendio di energia dei primi tre quarti.  Alcune letture offensive corrette, consentono ai nero-verdi di allungare nel punteggio, e supportati da un Capovilla che, se nella fase difensiva è un vero e proprio mastino, ne “mette” anche 6 di fila nella metà campo offensiva; a tutto ciò, con una tripla dall’angolo, chiude la partita e suggella un’ottima prova personale Francesco Padovani. (12-22)