U15 eccellenza, assieme per crescere

Progettualità e unione di intenti sono le parole chiave che hanno portato Pallacanestro Vigodarzere e Virtus Basket Padova a pensare comune per garantire a tutti i ragazzi il miglior percorso possibile.

Pall. Vigodarzere – Rucker Sanve    62-50

Parziali: 15-17; 18-7; 11-17; 18-9

Vigodarzere: Martellani 9, Turetta 2, Valentini, Porreca 2, Naccari 2, Fiore, Girotto, Romondia 11, Guolo 12, Panizza, Marangon 14, Pinton 10. All. De Nicolao S. Aiuto All. Bettella A.

I ragazzi attualmente coinvolti sono Simone Fondzeyuf che con la Virtus è impegnato nel campionato U16 Eccellenza e Davide Turetta e Kyle Martellani (di cui ringraziamo la società BUV per aver sposato a pieno il progetto) che quest’anno, con la divisa di Vigo, affrontano il campionato U15 eccellenza.

Proprio di loro parliamo.

3^ giornata del campionato U15 Eccellenza, dopo la sconfitta contro TVB e la convincente prova vs Montebelluna, questo turno vede Vigodarzere affrontare SanVe tra le mura amiche del PalaCertosa.

Se qualcuno pensava che la Rucker potesse venire al Palacertosa a fare da sparrig partner viste le due pesanti sconfitte nelle prime due giornate si sbagliava di grosso…

SanVe fa suo il primo quarto (15-17) grazie anche ad un ispiratissimo n°9 che tira da ben oltre i 6,75 con la semplicità e naturalezza di un tiro libero.

Il secondo periodo vede una difesa del Vigo molto più aggressiva, capace di contenere le sfuriate offensive degli avversari, concedendo loro solo 7 punti a referto (18-7)

Si va al riposo con la squadra di casa sopra di 9 punti, vantaggio che non consente distrazioni o lacune tecniche nei secondi venti minuti.

Ancora una volta, SanVe, trascinata in particolar modo dal n°16 ed ancora dalle triple del n°9, si aggiudica il periodo, (11-17) iniziando gli ultimi 10 minuti a solo un possesso di distanza (-3).

Nell’ultimo quarto, la differenza, per la squadra di Coach De Nicolao, la fa ancora la difesa, capace di limitare a soli 9 punti il bottino avversario. L’attacco del Vigo riesce a non voler chiudere per forza la partita con scelte troppo rapide ed azzardate, ma esprime un gioco concreto e corale, dove tutti mettono il loro mattoncino, creando quel gap che alla fine da al Vigodarzere una vittoria contro una squadra mai doma.

Ora weekend di sosta per poi riprendere il 10 novembre con la trasferta di Verona contro la Scaligera Bk.