Stagione 2021/2022 - campionato serie B

U13 – Inaspettata vittoria al torneo Pumpkin di Borgomanero

Appuntamento atteso da molto dai ragazzi di Coach Franceschini e Visentin, che non parte con il piede giusto. Proprio il giorno prima della partenza, alcuni componenti del roster che avrebbe dovuto prendere parte alla spedizione, sono obbligati a dare forfait a causa della quarantena obbligata per via di un compagno di classe risultato positivo. La società però non si arrende e grazie all’aiuto di alcuni 2010, si riesce ugualmente a partecipare al torneo, anche se con solo 10 atleti.

La prima partita, i giovani Virtussini, la giocano appena arrivati a Borgomanero contro Basket Cernusco. Partita che vede i NeroVerdi partire con grande energia e portarsi sulla doppia cifra di vantaggio già nel secondo periodo. Questa energia comincia a venir meno nella seconda frazione di gara, dove complici anche le cortissime rotazioni, permette agli avversari di rientrare in partita e addirittura a firmare un piccolo sorpasso. Si va a riposo sul meno 5.

Ricaricate le pile si rientra in campo e si ricuce immediatamente il gap. Partita che prosegue punto a punto fino ad arrivare sul +1 a 35 secondi dalla fine, time out Cernusco e rimessa in attacco ben svolta che porta Cernusco sul +1 con 26 secondi da giocare. Time Out chiamato anche da Coach Franceschini che fa rimettere la squadra in attacco e assegna la palla nelle mani di Germano che con un dolce rilascio mancino porta i Virtussini sul + 1 con una manciata di secondi che non consentono agli avversari di controbattere. 42 a 41 il finale.

Seconda partita la si gioca Sabato, avversari il Basket Ghemme. I NeroVerdi prendono subito un distacco importante che mantengono per tutta la gara. Con autorità chiudiamo la partita con il risultato di 56 a 27. Anche la partita della sera viaggia sugli stessi binari. E la terza vittoria del girone ci consente di entrare nel terzetto di squadre, assieme ad ABA Legnano e College Basket Borgomanero che si andranno a giocare negli ultimi due giorni il podio del torneo in un triangolare tra di loro.

La prima partita del triangolare finale ci vede opposti ai padroni di casa del College Basket Borgomanero. Partenza sprint dei Virtussini che dopo i primi 10′ chiudono avanti 20 a 11. Ottime prove in difesa e a rimbalzo da parte di tutti, specialmente di Zambonin che cattura molti rimbalzi (18 i totali a fine gara) e di Baldon Galli e Cadoni che con una forte difesa spengono le bocche di fuoco dei padroni di casa. Purtroppo dal secondo quarto la musica cambia e il canestro pare stregato. 0/18 dal campo e solo 4 punti su tiro libero per andare alla pausa lunga sul parziale di 24 a 25 per Borgomanero. Pecchiamo di frettolosità per tutti gli ultimi due quarti e non riusciamo a rimanere aggrappati al match e i padroni di casa strappano la vittoria vincendo 38 a 50.

Nello stesso pomeriggio si gioca anche la seconda gara del girone finale, dove ABA Legnano si impone su College Basket con uno stacco di oltre 30 pts.

Lunedi 1 Novembre si gioca quella che è per noi la finale del torneo.

Nello spogliatoio prima della gara cerchiamo di analizzare quelli che sono stati gli errori e le difficoltà il giorno precedente e una volta analizzati e proposto soluzioni, si entra sul parquet.

Prima frazione di gara a senso unico. i NeroVerdi dominano in ogni frangente, Lojacono e Zambonin non lasciano seconde chance a nessuno a rimbalzo, mentre Baldon Galli, Germano e Cadoni fanno pentole e coperchi nella metà campo offensiva. Ci aggraviamo di una situazione falli complessa che obbliga la panchina a tirare fuori tutto il possibile. Vigneri non delude e gestisce la palla da vero playmaker, Zanutto difende alla grande e recupera diversi palloni, Tommasin non fa sentire la mancanza delle torri a rimbalzo e con l’aiuto di Didonna e Ceccotti, riusciamo a mantenere il vantaggio fino alla chiusura del quarto.

Legnano spinge forte, nel terzo quarto cerca in tutti i modi di accorciare il gap di 12 punti accumulato nelle prime due frazioni. Molto bravi però i Virtussini a mantenere nervi saldi e intensità alle stelle. 40 a 27 si chiude il terzo quarto, 10 minuti separano la Virtus dalla vittoria.

Ultimo quarto molto intenso e, mentre i ragazzi dell’ ABA spingono sull’ acceleratore per riagguantare i Padovani, quest’ultimi gestiscono alla grande anche l’ultima frazione. E con il risultato di 49 a 35 possono finalmente alzare la coppa nel gradino più alto del podio.

E’ stata una splendida esperienza che i ragazzi terranno dentro per sempre e che è servita per rodare al meglio gli ingranaggi in vista della prima palla a due nel campionato U13 elite.