Stagione 19/20 campionato serie B

Serve un’impresa da titani per piegare il fortissimo Orzinuovi

«L’avversaria è il top del campionato, una delle quattro pretendenti alla promozione. Il pronostico pende tutto dalla parte opposta, ma il confronto sarà importante per crescere dal punto di vista fisico e mentale». Massimo Friso focalizza l’obiettivo di un match tecnicamente proibitivo, che stasera, alle 18, vedrà la sua Broetto Virtus calcare il parquet di Rubano contro l’Orzinuovi.

I lombardi fanno parte del quintetto di formazioni al comando del girone B di Serie B. Ma anche senza tanto guardare la classifica, s’intuisce quanto l’Orzibasket costituisca uno scoglio quasi insormontabile per i neroverdi in questo monmento. Lo attestano i cinque ko consecutivi, che hanno ridimensionato le ambizioni virtussine, affievolitesi di pari passo a infortuni e malanni fisici. «Ma anche questa settimana ci siamo allenati tutti insieme e mi aspetto quindi di vedere qualche miglioramento», sottolinea Friso, «Dobbiamo provarci anche se affronteremo una gara difficilissima. Orzinuovi non offre punti di riferimento: segnano tutti e se non giocassero nella stessa squadra probabilmente i suoi giocatori sarebbero i capocannonieri del girone». Bona, Ruggiero, Scanzi, Cantone (miglior tiratore da tre della B con quasi il 56% di realizzazioni): si farebbe prima a citarli tutti. Mancherà sicuramente il lungo Perego (mano fratturata), ma il roster lombardo è talmente profondo da compensare eventuali assenze. «Ha un parco esterni micidiale», chiosa il tecnico della Broetto, «La nostra prima preoccupazione dovrà essere difendere ancora meglio e disporre di un impatto maggiore da parte dei nostri lunghi. Vorrei che riuscissimo a restare mentalmente in partita». Quello con l’Orzibasket, sarà un banco di prova importante in vista del turno infrasettimanale di giovedì 8 dicembre, con la Virtus impegnata, alle 18, a Scandiano con Reggio Emilia. Quando tornerà la squadra scintillante d’inizio stagione, però, è una domanda a cui al momento neppure Friso riesce a dare risposta: «Non ho la sfera cristallo. Posso solo dire che i ragazzi sono ancora in fase di preparazione per migliorare la propria condizione fisica. Ci aspetta una settimana densa, ma dobbiamo pensare ad un impegno alla volta».

Mattia Rossetto
mattino_logo
4 dicembre 2016