Lupe e Virtus, la domenica delle missioni impossibili

Tre scontri ravvicinati, che vogliono dire molto, ma che non potranno mai costituire la pietra di paragone nella lotta per i playoff delle restanti tre giornate di campionato. Oggi, ore 18, l’imprevedibilità della Broetto Virtus difficilmente avrà il sopravvento in senso positivo nella tana di Orzinuovi, capolista della Serie B. Il pronostico già chiuso di suo appare ancora più scontato alla luce dell’infortunio occorso a Canelo, rimasto bloccato alla schiena subito dopo la sfida con Lecco. Senza il dominicano, che era anche il suo uomo più in forma, coach Massimo Friso viaggerà con l’incognita di Crosato, che ha rimediato una forte contusione al ginocchio in allenamento, ma che si è reso in ogni caso disponibile per la trasferta in Lombardia. «Affrontiamo una squadra formidabile: in casa ha perso solo con Desio, che però in quell’occasione tirò con percentuali irreali», osserva l’allenatore della Broetto, «Non è però una partita da battezzare. La dobbiamo invece considerare un test importante per i prossimi impegni».
La Virtus è infatti attesa a una settimana di fuoco: stasera con l’Orzibasket, mercoledì a Rubano contro Reggio Emilia e sabato prossimo a Pisogne con l’Alto Sebino.

In C Gold, il Guerriero Ubp inaugura l’ultimo ciclo di ferro del suo campionato ricevendo, alle 18, la vicecapolista Jesolo, che anticiperà le sfide con Corno di Rosazzo e Oderzo. In serie negativa da cinque turni, la formazione di Nicola Imbimbo è chiamata a una prova d’orgoglio. «Per vincere, dovremo limitare i principali finalizzatori avversari» analizza Imbimbo, «Servirà una grande prestazione difensiva. Anche perché non sarà facile segnare molti punti alla difesa fisica messa in campo da Jesolo».

L’ultima giornata di campionato riserva alle Lupe il big match con Le Mura Lucca dell’ex Francesca Dotto. Il Fila San Martino, che ospiterà oggi, ore 18, la capolista dell’A/1 femminile, potrà farlo con la matematica certezza del quarto posto già acquisito nel turno precedente a La Spezia e conoscendo l’avversaria dei quarti di finale, dove incrocerà per la quarta volta in stagione il Ragusa, anch’esso sicura della quinta posizione. Al termine dell’incontro, avrà luogo la dodicesima edizione della Serata Vip, in cui verranno premiate le Very Important Players di ogni “branco” di Lupe: dal settore minibasket alle giovanili, fino alle tre squadre Senior. In visita mercoledì scorso al reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale di Padova e all’istituto di ricerca Città della Speranza, le giallonere affronteranno la gara a mente sgombra, anche se coach Larry Abignente non vuol sentire parlare di impegno transitorio. «Lucca verrà a San Martino per prendersi i due punti e chiudere da prima in classifica», riflette il tecnico del Fila, «Noi, però, ci teniamo a congedarci nel miglior modo possibile davanti al nostro pubblico. Non dobbiamo farci mettere i piedi in testa. Mi aspetto che le ragazze giochino una partita volitiva, mostrando il piglio giusto contro l’iperaggressività e la straordinaria intensità delle avversarie. Prepariamoci per i playoff». L’andata dei quarti è fissata per mercoledì 5 aprile (ore 20.30) a San Martino, mentre il ritorno verrà disputato sabato 8 aprile (ore 20.30) a Ragusa. L’eventuale bella casalinga è in calendario mercoledì 12 aprile, ma potrebbe essere spostata per la concomitanza di Fanola-Ferrara, ultimo match di regular season dell’A/2 femminile.
Mattia Rossetto
mattino_logo
26 marzo 2017