Stagione 19/20 campionato serie B

L’indomita Antenore Energia è fermata a Lecco

L’Antenore Energia gioca alla pari con Lecco nonostante l’assenza di Ferrari e l’influenza di Dagnello. Alla metà del terzo tempo però una sfuriata di Mascherpa porta i padroni di casa sul +16 (75-59). La partita sembra chiusa, invece i neroverdi hanno un cuore grande e l’impressione è che solo la sirena salvi Lecco dalla rimonta ospite. Ottimo Schiavon bene Morgillo e Piazza, la differenza canestri (+6 all’andata) mantiene la Virtus al terzo posto.

Gimar Lecco – Antenore Energia Padova    75-72

Gimar Lecco: Sanna 21 (4/7, 4/7, 1/1), Mascherpa 17 (5/6, 2/7, 1/6), Stefanini 11 (2/5, 2/3, 1/2), Bloise 6 (2/2, 0/8, 2/3), Trentin6 (3/6, 0/1, 0/1), Casini 6 (0/1, 2/4, 0/0), Tsetserukou 4 (2/2, 0/0, 0/0), Favalessa 4 (2/3, 0/1, 0/0), De Gregori 0 (0/1, 0/0, 0/0), Romano 0 (0/0, 0/1, 0/0), Vitelli n.e. – All. Eliantonio – Ass. Assi.

Tiri da 2: 20/33 (61%) – Tiri da 3: 10/32 (31%) – Tiri liberi: 5/13 (38%) – Rimbalzi: 36 (10+26 – Stefanini 9) – Assist: 18 (Mascherpa 5)

Antenore Energia Padova: Morgillo 17 (5/11, 1/3, 4/4), Schiavon 16 (2/4, 3/5, 3/3), Piazza 12 (4/7, 1/4, 1/2), Bianconi 12 (3/4, 0/6, 6/8), Calò 7 (2/3, 1/4, 0/0), De Nicolao 6 (2/4, 0/1, 2/3), Pellicano 2 (0/4, 0/1, 2/2), Dagnello 0 (0/1, 0/1, 0/0), Visone 0 (0/0, 0/0, 0/0), Mazzonetto n.e. – All. Rubini – Ass. De Nicolao e Primon.

Tiri da 2: 18/38 (47%) – Tiri da 3: 6/25 (24%) – Tiri liberi: 18/22 (82%) – Rimbalzi: 30 (8+22 – Morgillo e Piazza 8) – Assist: 13 (Piazza 6)

Parziali: 23-14, 19-22 (42-36), 20-17 (62-53), 13-19 (75-72)

Statistiche

L’Antenore Energia Virtus esce sconfitta dallo scontro diretto del Bione contro la Gimar Lecco pagando a caro prezzo gli errori difensivi e una prestazione poco continua nel corso del match. In Lombardia finisce quindi 75-72 con la Gimar che in classifica aggancia proprio Padova al terzo posto a 28 punti.

Nel primo quarto meglio i blucelesti che si portano sul 23-14 (dopo i primi 5’ in equilibrio) grazie alla vena realizzativa di Massimiliano Sanna (top scorer finale di Lecco con 21 punti). Per la Virtus Padova invece soliti problemi col tiro dalla distanza con un brutto 1/8 iniziale. Nel secondo periodo c’è ancora Lecco in controllo del match col vantaggio che si dilata fino al +13 grazie al gioco da 4 del solito Sanna. Questa volta però la sberla presa dà una svegliata all’Antenore Energia che trova una reazione d’orgoglio con capitan Federico Schiavon che con classe infinita infila tre bombe che rimettono in corsa la squadra di coach Rubini all’intervallo: 42-36.

Il secondo tempo però vede ancora i neroverdi poco continui nella gestione della partita. Due triple di Casini infatti complicano i piani per Padova che nel tempo di un amen si ritrova di nuovo ad annaspare a -12. Qui parte però una lenta e faticosa risalita, con Virtus che si mette in trincea e prova a riconquistare terreno un centimetro alla volta: lo sforza sembra portare i suoi frutti con l’Antenore che ritocca di nuovo quota -6 con Piazza a 30’’ secondi dalla fine del terzo quarto. Qui però uno svarione in difesa regala un gioco da tre a Mascherpa che vale il +9 con cui Lecco arriva agli ultimi dieci decisivi minuti.

E nell’ultimo quarto accade di tutto. Lecco continua a colpire mettendo alle corde Virtus: nel giro di pochi minuti il vantaggio lievita  ancora sul +16 e la sensazione è che questa volta manchi ormai solo il colpo di grazia. E invece Lecco manca la giugulare della partita più volte e colpevolmente inizia ad assopirsi. Padova clamorosamente si ritrova di nuovo in partita grazie ad un break di nove che la rimette a -7 (75-68) a 3’ dalla fine. Una reazione rabbiosa della Virtus, che quando la partita sembrava ormai terminata torna improvvisamente alla carica tenendo chiusa la serranda dietro e trovando finalmente punti con continuità in avanti. Ai ragazzi di Rubini però negli ultimi secondi manca il graffio vincente: Morgillo e Piazza accorciano fino all’impensabile -3 a pochi secondi dalla fine, ma ormai non c’è più tempo. Virtus cade a Lecco e si fa agganciare: a pesare sicuramente anche l’assenza per infortunio di Michele Ferrari.

Per l’Antenore Energia top scorer del match è Ivan Morgillo con 17 punti, a seguire Fede Schiavon a 16 ed infine in doppia cifra anche Andrea Piazza e Corrado Bianconi con 12. In campo di ritorno dall’infortunio anche Andrea Dagnello con 11 minuti giocati.