Stagione 2021/2022 - campionato serie B

L’Antenore Energia batte Olginate e conquista la salvezza

OLGINATE (LC) Un successo d’oro quello dell’Antenore Energia Virtus Padova che in casa della NP Olginate conquista i due punti che mancavano per arrivare alla matematica salvezza. Una classifica e un calendario che permettono ai neroverdi di sperare ancora di agganciare l’ottavo posto che vorrebbe dire accesso ai playoff: serve un incatenarsi di risultati favorevoli, ma dopo il raggiungimento della permanenza in B è lecito provarci fino alla fine.

Successo contro Olginate meritato per i ragazzi di coach Riccardo De Nicolao. Un 84-90 in cui i neroverdi hanno controllato il match dall’inizio alla fine, trascinati da un Michele Ferrari e un Giacomo Cecchinato entrambi in forma smagliante con 22 e 23 punti rispettivamente. Ottima prova poi anche per il capitano Federico Schiavon che con quattro triple messe a bersaglio realizza 12 punti e solita prova importante anche per Francesco De Nicolao con 12 punti e 11 assist.

La Virtus parte forte aggiudicandosi il primo quarto 16-21 con Ferrari a fare la voce grossa nel pitturato. Per Olginate primo quarto spaziale di Bloise che infila tre triple e segna 14 dei 16 punti dei lombardi. Padova fa l’andatura del match anche nel secondo periodo con le triple di Schiavon e i punti di Cecchinato. I padroni di casa infatti sono fragili in difesa e collezionano troppe palle perse, mentre per l’Antenore Energia Francesco De Nicolao sforna assist preziosi per le realizzazioni dei compagni. Il secondo quarto si chiude con la Virtus avanti 38-48.

Nella ripresa Virtus però approccia male al terzo periodo. Olginate riesce a risalire fino al -4 riaprendo di fatto il match. Ambrosetti sale in cattedra con un paio di triple che valgono anche il -3 per la NPO, ma è brava Virtus a reggere, trovando nella tripla del +6 di Cecchinato una boccata d’ossigeno in una decina di minuti complicati. A fine terzo quarto si è sul 60-66.

Padova si sveglia dal torpore e ricomincia a graffiare in attacco. Ferrari e Schiavon prendono per mano la squadra riportandola in un amen sul +17. La partita sembra incanalata ma c’è spazio ancora per un ultimo assalto della NPO che si riporta a -6 a due minuti dalla fine. Qui però Virtus riesce a gestire il margine e nel finale tiene botta fino alla vittoria 84-90. Due punti che valgono la salvezza, ed ora le ultime due partite con Monfalcone e Lumezzane per sperare nella post season.

OLGINATE 84 – ANTENORE ENERGIA 90

OLGINATE Ambrosetti 25 (4/9, 4/10), Maspero 12 (3/8, 1/6), Pirola 6 (3/4, 0/0), Brambilla 12 (2/7, 4/6) , Cesana, Cucchiaro 2 (1/2,0/0), Bloise 16 (1/4, 4/5), Adamu 3 (0/0, 0/0), Natalini 3 (0/0,1/1), Tomcic All. Cilio

ANTENORE ENERGIA Pellicano 4 (0/3, 0/2), Albertini, Ferrari 22 (8/14, 0/0), Bocconcelli 6 (2/4, 0/4), Cecchinato 23 (6/10, 2/6), Lusvarghi 8 (4/6, 0/0), Marangon, Calvi 3 (1/1, 0/0), F. De Nicolao 12 (2/8, 1/1), Schiavon 12 (0/1, 4/4) All. R. De Nicolao

Arbitri: Cirinei di Pisa e Mariotti di Cascina

Note: parziali 16-21, 38-48, 60-66, tiri da due: 14/37 Npo – 23/47 Virtus, tiri da tre: 14/29 – 7/18, tiri liberi: 14/19 – 23/29, rimbalzi: 42-35, assist: 15 -18