La Virtus scrive il proprio destino

(Il Gazzettino)

Il coach Rubini mette nel mirino le prossime due sfide: “Determineranno il corso del nostro campionato”. Si comincia stasera in casa con Olginate
In prossimità delle festività natalizie, la Virtus affronta due sfide fondamentali per agganciare il treno play off. La formazione di Daniele Rubini, questa sera nella tana di Rubano (non alla Kioene Arena, dov’era inizialmente in programma), ospita Olginate con cui condivide l’ottavo posto (un terzetto con Aurora Desio). E sabato prossimo replica sul campo del fanalino di coda Costa Volpino. «Due scontri che determineranno il corso del nostro campionato ha spiegato il coach neroverde Daniele Rubini – Li consideriamo alla stregua di un’unica partita da disputare. Capiremo se potremo vivere senza l’acqua alla gola».

Gli elementi di punta
In attesa di vedere se potrà inserirsi nella parte nobile dalla classifica la Virtus, che ha già 12 punti, quanti indicati dallo stesso coach quota che permette di sperare al termine del girone di andata, si gode il rendimento dei suoi elementi di punta: capitan Crosato è il primo rimbalzista offensivo e secondo assoluto del girone, mentre il regista Andrea Piazza, terzo per impiego malgrado i problemi fisici (gioca, con un’infiltrazione alla spalla, quasi 33 minuti a partita), figura sul terzo gradino del podio per palle recuperate e assist. I brianzoli, avversari di oggi, sono squadra esperta che manda in doppia cifra quattro giocatori: i centri Tagliabue (14,2 punti) e Bassani (in testa alla classifica dei rimbalzisti), e le ali Siberna e Planezio, quest’ultimo dato vicino all’approdo a Treviglio in A2. Da tenere d’occhio anche la guardia Colnago (oltre 9 punti di media).

alt
16 dicembre 2017