La sfida continua, Antenore Energia superata in casa da Vigevano

Pronti via e dopo 7’ il rientrante Ferrari si ritrova con 3 falli, poi la lista si allunga velocemente e comprende l’espulsione di coach Rubini e di Bianconi. La partita è fisica e da entrambe le parti gli attori non si tirano indietro, alla fine la spunta Vigevano che segna i canestri quando servono e si lascia distrarre di meno dall’arbitraggio.

Antenore Energia Padova – Elachem Vigevano    70-78

Antenore Energia PadovaPiazza 16 (2/4, 2/9, 6/6), Schiavon 16 (1/4, 4/9, 2/3), Ferrari 13 (5/8, 1/2, 0/0), De Nicolao 8 (4/8, 0/3, 0/2), Bianconi 7 (1/3, 1/3, 2/3), Morgillo 6 (2/4, 0/1, 2/2), Calò 4 (1/1, 0/0, 2/2), Pellicano 0 (0/0, 0/0, 0/0), Visone, Dagnello e Mazzonetto n.e. – All. Rubini – Ass. De Nicolao e Primon.

Tiri da 2: 16/32 (50%) – Tiri da 3: 8/27 (30%) – Tiri liberi: 14/18 (78%) – Rimbalzi: 28 (11+17 – Piazza 8) – Assist: 12 (Piazza 6)

Elachem VigevanoDell’Agnello 20 (8/12, 0/1), Passerini 17 (0/2, 4/4), Verri 11 (4/5, 1/6), Milani 9 (2/4, 1/4), Giacomo Filippini 7 (3/3, 0/2), Brigato 4 (2/2, 0/0), Rossi 4 (2/2, 0/1), Mazzucchelli 3 (0/2, 1/3), Beretta 3 (0/1, 1/3), Martinoli e Rosa n.e. – All. Piazza – Ass.  Cerri e Morganti.

Tiri da 2: 21/33 (64%) – Tiri da 3: 8/24 (33%) – Tiri liberi: 12/16  (75%) – Rimbalzi: 25 (5+20 –Dell’Agnello 6) – Assist: 13 (Dell’Agnello e Brigato 4)

Parziali: 23-15, 12-25 (35-40), 25-22 (60-62), 10-16 (70-78)

RUBANO Gran duello tra la Virtus Padova Antenore Energia e l’Elachem Vigevano nel turno infrasettimanale di Serie B. Un match però purtroppo condizionato dall’arbitraggio. La squadra di coach Rubini esce infatti sconfitta dal tesissimo confronto con i rivali vigevanesi ma lo fa a testa alta, al termine di un match in cui Schiavon e compagni hanno lottato come leoni, venendo penalizzati dagli episodi e da scarsa freddezza nei momenti conclusivi del match.

Parte col piede giusto l’Antenore: avanti 21-15 a fine primo quarto grazie alla mano caldissima di capitan Schiavon e al lavoro sotto canestro del recuperato Ferrari. Purtroppo per Ferro però arriva dopo sette minuti il terzo fallo che lo relega anzitempo in panchina. Bene Virtus anche all’inizio del secondo quarto con De Nicolao e Morgillo che portano Padova sul +11. Lì però Vigevano riesce a tornare in partita ricucendo il gap con un break di dieci e trovando il controsorpasso sul finale. Beffarda poi la tripla sulla sirena dell’intervallo di Vigevano che vale 35-40.

Nel secondo tempo l’Antenore Energia torna sul parquet inviperita dando vita ad un accesissimo duello punto su punto. Il rientro in campo di Ferrari sposta gli equilibri con Virtus che infila il controsorpasso (47-46) e con la partita che diventa incandescente. Vigevano prova lo strappo ma questa volta è Padova a trovare la tripla sulla sirena con Bianconi (60-62). Nell’ultimo periodo Vigevano riesce a scappare sul +9. Capitan Schiavon spara la quarta bomba di serata facendo esplodere Rubano,  ma poi l’attacco Virtus si inceppa soprattutto dal tiro da fuori. Gli ospiti infatti reggono l’urto e si portano a casa il 70-78 finale. Per i ragazzi di Rubini una prova encomiabile dal punto di vista dell’impegno e della dedizione. In doppia cifra vanno Schiavon e Piazza (16 punti) e Ferrari (13).

Ora testa a domenica: alla KioneArena alle 18 arriva Vicenza per il superderby.