Stagione 19/20 campionato serie B

La Broetto Virtus non si pone limiti

Il presidente Bernardi: «Arriviamo da due stagioni eccezionali, puntiamo ai playoff»

Contrariamente alla Broetto Virtus, ultimata da un paio di settimane, restano molte le incognite del prossimo campionato di serie B (che per i neroverdi prende il via domenica 2 ottobre nella lunga trasferta in Sardegna a Sestu). «Troppi giocatori importanti sono ancora sul mercato – analizza il coach Massimo Friso -: sono quasi una ventina, in grado di spostare gli equilibri. Da questo punto di vista, se la corsa playoff si annuncia molto dura speriamo non sia altrettanto per quella salvezza: le neopromosse hanno già rose delineate. Il nostro girone, a detta di tutti, si annuncia come il più competitivo della categoria: con quattro o cinque “corazzate”, Piacenza, Cento, Orzinuovi e Bergamo, in lotta per la promozione; e altre, come Urania Milano o Vicenza, che stanno completando le squadre con colpi di assoluto valore».
Proprio i cugini di Vicenza, rivali – per così dire – in parallelo dei virtussini visto che come loro sono stati promossi due anni fa e hanno subito centrato i playoff nella terza serie nazionale, si sono rinforzati con due volti noti ai tifosi padovani: l’asse play-pivot composto da Daniele Demartini e Luca Ianes, insieme nella stagione 2000-2001 nella Patavium guidata proprio da Friso. E a loro dovrebbe aggiungersi anche la guardia Eros Chinellato, giocatore classe ’91 cresciuto nelle giovanili del Petrarca Patavium.
Sarà ancora il campionato delle guardie?
«Nel basket moderno, a qualsiasi livello partendo dall’Nba – spiega Friso – bisogna intendersi sul concetto di “piccoli” visto che ormai giocatori di oltre due metri sanno fare tutto. Certo, gli esterni atletici e con punti nelle mani in B fanno la differenza. La nostra, solo apparentemente, è stata una scelta controcorrente: con Claudio Nobile ci siamo rinforzati tra i lunghi, dove avvertivamo una mancanza dal punto di vista tecnico e fisico».
La Broetto Virtus, secondo il presidente Gianfranco Bernardi, che ruolo potrà recitare?
«Sono contentissimo. In società, e più in generale in tutto l’ambiente grazie anche al sostegno dei nostri tifosi, c’è grande entusiasmo. Veniamo da due anni fantastici, speriamo che il terzo sia addirittura meglio! Nostro obiettivo? I playoff».
La squadra si radunerà il 22 agosto: prima la seduta atletica al Cus con il preparatore Roby Taffara, poi la tradizionale presentazione nella palestra Frescura in via Tadi. Già fissate le prime amichevoli, tra cui quella con la Scaligera Verona di A2 (il 22 settembre a San Bonifacio).
  
Giovanni Pellecchia
  
alt
3 agosto 2016