Stagione 2020/2021 - campionato serie B

Il derby è ancora di Padova

L’Antenore Energia scatta bene e conduce in sicurezza per tutto il primo tempo. Nella ripresa Vicenza dimostra di essere viva e la gara, diventata punto a punto, esalta Conte, Corral e l’ex Crosato. Tra i virtussini assente Dagnello, bene Morgillo, il solito Ferrari, e nel finale la vittoria arriva grazie a Piazza e al giovane Pellicano.

Antenore Energia Padova – Tramarossa Vicenza    73-69


Antenore Energia Padova: Ferrari 18 (7/12, 0/0, 4/6),  Piazza 15 (5/12, 1/4, 2/2), Morgillo 10 (2/3, 1/3, 3/4),  Pellicano 9 (0/2, 1/4, 6/7), Schiavon 9 (3/4, 1/5, 0/1), Bianconi 8 (2/2, 1/1, 1/3), Visone 2 (1/1, 0/0, 0/0), De Nicolao 2 (0/1, 0/0, 2/2), Calò 0 (0/0, 0/0, 0/0), Dagnello e Baccaglini n.e. – All. Rubini – Ass. De Nicolao e Primon.

Tiri da 2: 20/37 (54%) – Tiri da 3: 5/17 (29%) – Tiri liberi: 18/25 (72%) – Rimbalzi: 30  (6+24 – Ferrari 8) – Assist: 15 (Piazza 4)

Tramarossa Vicenza: Corral 24 (7/13, 2/3, 4/6), Conte 13 (4/7, 1/1, 2/4), Crosato 12 (0/0, 3/5, 3/4), Aromando 10 (4/5, 0/0, 2/6), Brighi 7 (1/2, 1/3, 2/2), Galipò 3 (0/2, 1/5, 0/0), Montanari0 (0/4, 0/3, 0/0), Gianesini 0 (0/1, 0/1, 0/0), Rigon, Owens, Sequani e Costalonga n.e. – All. Oldoini – Ass.

Tiri da 2: 16/34 (47%) – Tiri da 3: 8/21 (38%) – Tiri liberi: 13/22 (59%) – Rimbalzi: 31 (10+21 – Corral 10) – Assist: 15 (Brighi e Montanari 4)

Parziali: 24-14, 18-19 (42-33), 16-21 (58-54), 15-15 (73-69)

Statistiche

Torna al successo la Virtus Padova Antenore Energia che si lascia alle spalle un brutto mese di gennaio trionfando 73-69 nel derby casalingo contro la Tramarossa Vicenza. Un successo che permette ai ragazzi di coach Rubini di difendere il terzo posto alle spalle di Bernareggio e Sanve dall’assalto di Monfalcone che invece rimane quarta.

Parte meglio l’Antenore Energia che si porta avanti sul 24-14 nel primo quarto trascinata dalla verve di Andrea Piazza e che trova la doppia cifra di vantaggio col canestro sul finale di Visone. Buona la continuità offensiva dei padovani, mentre in difesa si rivede finalmente una Virtus impenetrabile e concentrata. Nel secondo quarto c’è ancora Padova col piede sull’acceleratore che prima trova con Morgillo il +13 e poi con la tripla di Schiavon il +15, margine che sembra mettere in discesa la contesa. Poi però un colpo di coda prima dell’intervallo di Vicenza rende meno pesante il passivo portando il risultato sul 42-33 e lasciando apertissima la partita.

La Tramarossa ritrova infatti coraggio mentre Virtus perde improvvisamente il filo del discorso: l’inizio del terzo quarto è infatti tutto biancorosso e Vicenza con un parziale di 4-14 riesce a trovare il clamoroso sorpasso sul 46-47. La partita per Padova si complica terribilmente diventando presto un pericoloso match punto a punto.

Nonostante questo si arriva all’ultimo periodo partendo dal 58-54 per i neroverdi grazie alle solite preziose realizzazioni di Ferrari. Un ultimo quarto che diventa incandescente: Vicenza trova il nuovo sorpasso con Conte e l’allungo sul +3 (58-61) con Crosato. La sberla però sveglia l’Antenore Energia che trascinata dalle super prove di Pellicano e Piazza e dai punti di Ferrari si rimette con la testa in partita. La tripla di Crosato a 3’ dalla fine vuol dire 64-64, Virtus riesce però a trovare un decisivo allungo con la bomba del 71-66 di Pellicano un minuto più tardi e a chiudere del tutto la contesa con il canestro di Piazza del 73-69 negli ultimi sessanta secondi.

Per Vicenza quindi niente da fare nonostante la grande prova di Corral (24 punti e 10 rimbalzi), per Padova solita decisiva prova di Ferrari con 18 punti e 8 rimbalzi, con anche Piazza (15) e Morgillo (10) a toccare la doppia cifra. Prova da sottolineare infine anche quella di Niccolò Pellicano con 9 punti ma tanta qualità messa al servizio della squadra.