Stagione 2023/2024 - Campionato serie B Nazionale

I neroverdi escono a testa alta dal PalaColombo di Ruvo

Non basta una grande Virtus Padova che lotta e resta a lungo in partita contro la capolista      

Ruvo di Puglia (BA), 03.03.2024 –  Alla Virtus Padova non riesce l’impresa di battere la capolista Ruvo di Puglia in una gara ad alto punteggio (96-86) nella quale entrambi gli attacchi hanno dato vita a una bella prova al tiro pesante. Ai neroverdi non bastano i 27 punti di Giacomo Cecchinato (7/12 da tre) e i 22 con 33 di valutazione di Antelli, oltre alle solide prove sotto canestro di Molinaro e Ferrari (rispettivamente a referto con 17 e 16 punti a testa).

I neroverdi iniziano il match in maniera convinta e, grazie a un bel gioco di squadra e un ispirato Cecchinato da 10 punti nei primi 10’, riescono anche a mantenere il vantaggio prima del rientro dei padroni di casa che chiudono avanti alla prima sirena (23-21). Nella seconda frazione Ruvo prova a fare l’andatura ma Padova è sempre combattiva, rimanendo in scia ai pugliesi con gli otto punti a testa di Molinaro e Ferrari, oltre ai sette di un positivo Antelli in cabina di regia. Nell’ultimo minuto, prima dell’intervallo, succede di tutto e dalla mischia ne escono meglio i padroni di casa con la tripla che fissa il 44-37 sul quale le due squadre vanno al riposo.

La Virtus rientra dagli spogliatoi con il giusto mordente e sembra riaprire subito i giochi sul 46-45 con i cinque punti di Antelli e uno gioco da tre punti, schiacciata inclusa, di Lorenzo Molinaro. Da lì, però, salgono in cattedra i frombolieri di casa, e in particolar modo il talento americano di Jackson: con sette triple Ruvo spezza l’equilibrio e sembra mettere il sigillo già a fine terzo quarto (72-56). I ragazzi di Coach De Nicolao non mollano e aprono l’ultimo parziale con il break, marchiato a fuoco dalle bombe di Cecchinato e dalle sue giocate in tandem con Ferrari, che riporta lo svantaggio sotto la doppia cifra (77-71). Come nel terzo quarto, le triple dei ruvesi spengono le velleità di rimonta dei padovani che non alzano bandiera bianca e restano in partita fino alla fine a suon di bombe, schiacciate e una grande prova d’orgoglio davanti alla capolista del Girone B.

Settimana prossima altra trasferta in terra pugliese, stavolta in provincia di Foggia, per la squadra di Coach De Nicolao che, domenica 10 marzo, sarà impegnata nella gara contro la Cestistica al Pala Falcone e Borsellino di San Severo

La cronaca della partita Ruvo di Puglia – Virtus Padova 

PRIMO QUARTO 

Coach De Nicolao schiera in quintetto Antelli, Cecchinato, Scanzi con Ferrari e Molinaro ad agire nel pitturato. I padroni di casa si portano avanti con Leggio ma il canestro di Molinaro fa subito 2-2 dopo il primo minuto di gioco. Ancora Leggio riporta avanti i suoi, cui risponde una penetrazione di Ferrari per la nuova parità. Dopo una bella difesa, una gran palla di Antelli spedita nel pitturato per Lorenzo Molinaro, marca il primo vantaggio neroverde (4-6). Una tripla in transizione di Jackson permette a Ruvo di riprendere il comando nel punteggio che viene subito ribaltato dalla bomba di Giacomo Cecchinato (7-9). Il numero uno neroverde si ripete poco dopo per il più cinque, prima di un’altra tripla di Jackson (10-12). Anche Michele Antelli si iscrive nel festival delle triple un attimo prima di un bel canestro in area di Galmarini (12-15). Cecchinato svetta a rimbalzo d’attacco e sale a quota otto punti personali ma il canestro pesante di Traini tiene Ruvo incollata sul meno due (15-17) con Ferrari costretto in panchina con due penalità. Michele Antelli brucia la difesa di casa in penetrazione e, dall’altra parte, Leggio fa ancora sentire il suo peso sotto canestro. Un ispirato Cecchinato trova ancora il fondo della retina, eludendo il marcatore avversario in area, ma dalla rimessa Ruvo è lesta a spingere in attacco e appoggiarne due comodi per il 19-21. I padroni di casa nell’ultimo minuto di gioco prima ritrovano la parità e, sul secondo fallo personale di Cecchinato, sorpassano dalla lunetta con Ghersetti (23-21).

 

SECONDO QUARTO 

Foto Credits: Tecnoswitch Ruvo di Puglia

Il secondo quarto viene inaugurato da un canestro allo scadere dei 24’’ di Ruvo (25-21). Molinaro affonda a due mani la schiacciata che tiene Padova a contatto ma i padroni di casa sfruttano il viaggio in lunetta con tre liberi per Traini (28-23). I pugliesi provano a scappare sul più sette dopo 2’ 30’’ e, con la Virtus Padova che non trova più il canestro, Coach De Nicolao chiama il necessario time-out. Dopo il minuto di sospensione Padova prova a ripartire con due punti di Corrado Bianconi (30-25) ma subito Deri appoggia al vetro il nuovo più sette bucando la difesa ospite. Michele Antelli in contropiede tiene a galla i neroverdi che, dopo una buona azione difensiva, fanno meno tre con un’azione personale di Andrea Scanzi (32-29). La squadra di Coach De Nicolao prova a cavalcare il momento positivo, con Michele Ferrari che va vicino a un gioco da tre punti nel pitturato, guadagnandosi comunque due tiri liberi. Dopo il minuto di sospensione chiesto dalla panchina di casa il lungo neroverde fa solo uno su due e, sul capovolgimento di fronte, Ghersetti in area firma il 34-30. Ferrari si fa subito perdonare con una gran giocata sotto le plance e, dopo un’infrazione di passi dei padroni di casa, Michele Ferrari si ripresenta dalla linea della carità: è ancora uno su due con Padova che resta comunque incollata (34-33). Una schiacciata di Ghersetti prova a scuotere i suoi che riallungano poi con Galmarini (38-33). Un alley-oop Antelli-Molinaro che non si completa manda comunque in lunetta il numero 8 neroverde che non sbaglia, riportando la Virtus a meno tre prima della tripla dall’angolo di Eliantonio (41-35) che, a 100’’ dall’intervallo, convince la panchina padovana a spendere un altro time-out. Un gran canestro sull’asse Molinaro-Ferrari e una palla recuperata in difesa aprono l’ultimo minuto per la Virtus, che non concretizza però in attacco. Negli ultimi 30’’ succede di tutto e, dopo una palla persa e tre falli in attacco, Ruvo si trova in mano la palla che, con 5’’ da giocare, viene tramutata nella tripla di Leggio che chiude il primo tempo (44-37).

 

TERZO QUARTO 

La ripresa si apre con oltre un minuto a retine inviolate prima di un appoggio di Galmarini e una bomba di Michele Antelli (46-40). I neroverdi recuperano palla e corrono in contropiede con Antelli per il meno quattro che diventa meno due con lo schiaccione a rimbalzo d’attacco di Lorenzo Molinaro e meno uno con il libero supplementare (46-45). Traini con cinque punti consecutivi riapre il divario prima di una bomba pazzesca di Giacomo Cecchinato (51-48). Jackson risponde subito con la stessa moneta e, dopo un giro di campo, anche Ghersetti punisce da oltre l’arco (57-48) obbligando Coach De Nicolao a richiamare i suoi in panca. Padova prova a ricarburare con un gioco a due Antelli-Molinaro ma subito arriva un’altra tripla dei padroni di casa (60-50). I neroverdi accusano il colpo e una tripla di Jackson da distanza siderale manda i suoi a più tredici. La Virtus reagisce con Ferrari a convertire in due punti l’assist di Scanzi ma un Jackson scatenato realizza ancora da tre (66-52). Michele Antelli prova a fermare lo strappo dei padroni di casa con un fulmineo contropiede dei suoi, ma l’uno su due in lunetta di Galmarini mantiene comunque il margine di sicurezza (67-54) a 1’ dalla terza sirena. Dopo una bella danza sul perno Michele Ferrari trova altri due punti anche se, dall’altra parte, Ruvo continua a vedere il canestro enorme mandando a bersaglio un’altra tripla. Con la penetrazione vincente di Traini sulla sirena del terzo quarto, i pugliesi provano a mettere in ghiaccio il risultato (72-56) .

 

QUARTO QUARTO 

Foto Credits: Tecnoswitch Ruvo di Puglia

Una tripla di Giacomo Cecchinato e il contropiede di Ferrari, dopo recupero difensivo, provano a rimettere in partita la Virtus (72-61) che subisce però il canestro di Eliantonio. Giacomo Cecchinato non vuole arrendersi e colpisce ancora da oltre l’arco riducendo a dieci lunghezze il distacco. È ancora Cecchinato, con un bell’arcobaleno, a riportare lo svantaggio sotto la doppia cifra ma Jackson castiga immediatamente con una tripla (77-66). Di tabella, da oltre l’arco, Cecchinato segna ancora servendo poi a Ferrari l’assist del 77-71. Le triple di Eliantonio e Jackson provano a spegnere le velleità di Padova (83-71) che non accenna a smettere di lottare, segnandone subito altri due con Antelli. Dopo un tecnico alla panchina padovana, a metà parziale, Jackson converte il libero del più undici ma Padova si riporta a meno otto con la bomba di Antelli (84-76). Ghersetti con un appoggio da sotto e l’ennesimo canestro pesante di Jackson a 3’ dalla fine sembrano chiudere definitivamente i conti (89-76). In uscita dal minuto di sospensione richiesto da Padova, Lorenzo Molinaro affonda un’altra bimane andando poi vicino a forzare la palla persa dei padroni di casa che con Traini mettono il timbro sul match in penetrazione (91-78). Con i titoli di coda ormai già in scorrimento, una gran giocata di Jackson allarga il divario nonostante un’altra super bomba di Giacomo Cecchinato (93-81). Dopo l’uno su due in lunetta di Eliantonio c’è ancora spazio per una bomba di Michele Antelli, i due liberi di Traini, e un altro bell’alley oop sul collaudato asse Antelli-Molinaro che chiude i conti sul 96-86 finale.

 

TECNOSWITCH RUVO DI PUGLIA  96 – VIRTUS PADOVA 86

TECNOSWITCH RUVO DI PUGLIA

Jackson 27 (1/2, 8/15), Traini 19 (4/5, 2/5), Leggio 17 (4/5, 3/6), Ghersetti 11 (3/4, 1/5), Eliantonio 11 (2/3, 2/3), Galmarini 9 (4/5, 0/0), Deri 2 (1/1, 0/0), Mazic 0 (0/0, 0/2), Toniato n.e., Boev n.e.

VIRTUS PADOVA

Cecchinato 27 (3/5, 7/12), Antelli 22 (5/9, 4/6), Molinaro 17 (7/9), Ferrari 16 (7/8), Scanzi 2 (1/3, 0/2), Bianconi 2 (1/3, 0/3), Cagliani (0/0, 0/1), Schiavon (0/0, 0/0), Osellieri n.e.,  Marchet n.e.

 

Arbitri: Lanciotti e Guercio

Note:

Parziali: 23-21; 44-37 (21-16); 72-56 (28-19); 96-86 (24-30)

Tiri da due: 
Ruvo di Puglia 19/25
Virtus Padova  24/37

Tiri da tre:
Ruvo di Puglia 16/36
Virtus Padova  11/24

Tiri liberi:
Ruvo di Puglia 10/12
Virtus Padova  5/7

Rimbalzi:
Ruvo di Puglia 25
Virtus Padova  28

Assist:
Ruvo di Puglia 22
Virtus Padova  12