Stagione 19/20 campionato serie B

Virtus-emergenza, anche Calzavara ko

(Il Mattino)
Distorsione a Lugo, il tecnico Rubini: «Lungo stop, ora non ci voleva»
Dopo la sconfitta di Lugo (88-82), la Virtus Padova si lecca le ferite. Sì perché oltre al danno del secondo ko in terra romagnola, dopo quello a Rimini di qualche settimana fa, incassa la beffa dell’infortunio occorso a Stefano Calzavara, ritrovandosi senza playmaker di riserva. Una grana non da poco, visto che si profila un lungo periodo di stop per il giovane regista, tornato proprio quest’anno a vestire il neroverde in seguito alla parentesi di C Gold ad Arzignano. Durante un contatto sotto canestro, Calzavara è atterrato sul piede di un avversario rimediando una probabile distorsione alla caviglia. «Sono piuttosto preoccupato», confessa coach Daniele Rubini, «Nella situazione d’emergenza, che dobbiamo affrontare, è un infortunio che apre scenari quantomeno foschi. Dispiace perché avevamo recuperato un giocatore da inserire nelle rotazioni, come aveva dimostrato il derby contro Vicenza. A Lugo il nostro piano gara è saltato dopo l’uscita di Calzavara. Siamo arrivati a fine partita con il fiato corto e senza la possibilità di far respirare Piazza (il play titolare, ndr)».
Al perenne inseguimento, la Virtus era rientrata nel principio dell’ultimo quarto fino al -1 (69-68), ma non è poi stata in grado di agganciare i romagnoli. «L’incontro è stato deciso da errori banali da parte nostra, ascrivibili allo sforzo profuso per recuperare lo svantaggio», ammette Rubini, «Con l’inerzia favorevole, abbiamo sbagliato due canestri facili e a quel punto ci siamo sfaldati. Si sono verificati anche alcuni episodi, che non hanno girato a nostro favore: non c’è mai stata una palla vagante che sia finita in mano nostra. Bisognerà, però, che correggiamo qualcosa in difesa: partiamo sempre ad handicap nel primo quarto. C’è grande rammarico, ma non posso rimproverare nulla ai ragazzi, che hanno dimostrato lo spirito giusto. Ora, non dobbiamo perdere la testa. Non etichettiamo i risultati negativi come uno pseudo fallimento». Se le insidie a Lugo erano dietro l’angolo, il calendario di Serie B non sorride certo alla Virtus: nelle prossime due giornate, i neroverdi affrontano Faenza e Cento, due favorite per la promozione in A/2.
Mattia Rossetto
mattino_logo
6 novembre 2017