Stagione 19/20 campionato serie B

Virtus con morale alle stelle, Thermal al “via”per il cinquantenario

Periodo di festeggiamenti anche per il basket. L’Antenore Energia Virtus, che attraversa un ottimo momento, terza nel campionato di serie B, e non si ferma per le festività (gioca domenica a Cremona, il 30 dicembre a Rubano con Orzinuovi e il 5 gennaio sul campo della capolista Cesena), ha reso ancora più piacevoli alcune tradizioni, come la cena della prima squadra con gli sponsor e soprattutto quella con tutti i ragazzi del settore giovanile, le loro famiglie, collaboratori e tifosi tra cui gli Irriducibili (che per domenica organizzano un pullman).

GRANDE TAVOLATA NEROVERDE
Lunedì al Ristorante La Bulesca di Rubano si sono trovate circa 500 persone. Tra gli ospiti di riguardo il presidente della Fip provinciale Flavio Camporese (quello regionale Roberto Nardi ha portato un saluto a inizio serata), il sindaco di Rubano Sabrina Doni con l’assessore allo sport Alberto Rampado e l’assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina. Questi ultimi hanno finito per animare una divertente schermaglia, rivendicando la paternità della prima squadra cittadina (che opera però, e gioca diverse gare, pure a Rubano): Bonavina, stimolato anzi dal presentatore Andrea Righi riguardo una sua recente promessa, ha annunciato in anteprima che nel bilancio 2019 dell’Amministrazione Comunale – in approvazione – sono stanziati i fondi per la realizzazione del PalaBasket. Il capitano dell’Antenore Energia Federico Schiavon e coach Daniele Rubini hanno ribadito, invece, come oltre all’onore di rappresentare la città ed all’entusiasmo per i risultati (nella sua storia recente, la Virtus non era mai stata così in alto a Natale), sia motivo d’orgoglio avere alle spalle un così importante settore giovanile. Nell’occasione il tifoso e consulente finanziario Giorgio Maso ha illustrato il nuovo progetto Virtus nel cuore: creato con l’intento di affiancare e rafforzare l’attuale compagine societaria con altri imprenditori locali.

CELEBRAZIONI AL FEMMINILE
Sabato sera nel ristorante Al Nuovo Mercato, a sua volta, si era trovata a cena la storica società femminile del Thermal: circa ottanta persone, tra atlete, dirigenti, allenatori e simpatizzanti. La società aponense, che nata nel 1968 taglia così il traguardo dei suoi primi 50 anni, dopo aver militato in passato in A2 ed essere passata nel 2006 attraverso la fusione con il Casa Albignasego disputa attualmente la C Femminile e, specie a livello giovanile, presenta diverse sinergie.
«È una delle iniziative ideate per il cinquantesimo – spiega il presidente Paolo Cavallini -. La festa di sabato ha rappresentato il primo capitolo delle celebrazioni che proseguiranno con un grande evento a fine stagione». Tra cui, probabilmente, l’allestimento di una esposizione permanente al Teatro Magnolia di Abano con video celebrativo e foto d’annata, alcune delle quali proiettate nel corso della serata.
Giovanni Pellecchia