Virtus cade ancora in trasferta ma punta ad un posto tra le prime 8

(Il Gazzettino)
La sconfitta di sabato sera, sul campo del fanalino di coda Alto Sebino (88-85 dopo un tempo supplementare), ha lasciato l’amaro in bocca in casa Virtus. Per il modo nella quale è arrivata, di fatto senza poter contare su Canelo e Lazzaro ma sprecando pure un momento favorevole proprio a metà dell’ultima frazione, sia ancor più perché ha tolto la classica ciliegina sulla torta al girone di andata dei neroverdi nella loro terza stagione di serie B. «Era una gara che faceva un po’ paura alla vigilia spiega il dirigente della prima squadra Roberto Rugo – dato che noi in questa stagione abbiamo dimostrato di soffrire le squadre che la mettono sulla bagarre. Dispiace, però, non essersela potuta giocare a ranghi completi: senza Canelo, ovvero il migliore di questa prima parte di stagione per una noia muscolare emersa alla vigilia (l’ecografia ha poi escluso complicazioni, ndr), e senza Lazzaro, scavigliatosi dopo pochi minuti. Eravamo decisamente corti e, non avendo saputo sfruttare l’inerzia nell’ultima frazione, siamo arrivati con il fiato ridotto al lumicino nel finale, quando alcuni episodi sono stati loro favorevoli, e ancor più all’overtime». La formazione di Daniele Rubini chiude così il girone di andata avendo collezionato 14 punti (un buon bottino, anche se due lunghezze sotto quello ottimale) ma con una sola vittoria esterna, proprio nella gara d’esordio a Palermo. «In effetti soffriamo un po’ il mal di trasferta ammette Rugo Ci sono state due-tre gare, in particolare quelle di Rimini e Bernareggio che gridano vendetta e che potrebbero pesare alla fine come macigni, anche se un po’ tutti, chi più chi meno, hanno fin qui avuto battute a vuoto. Nel complesso, siamo sereni. Abbiamo riscattato il brutto mese di novembre e resto convinto che per caratteristiche e qualità possiamo ambire ad entrare nelle prime otto. Il girone di ritorno, visti gli assestamenti che diverse squadre stanno avendo sul mercato, al quale anche noi stiamo guardando ad ampio raggio seppur per un giocatore che sia davvero in grado di farci fare il salto di qualità, sarà però tutto un altro campionato». In vista della prima giornata di ritorno, in cui la Virtus domenica 7 gennaio alla Kioene Arena ospiterà Palermo, nell’insolito orario delle 15.30, venerdì sera a Rubano (ore 20.30) capitan Crosato e compagni disputano un’amichevole con Bc Jesolo. Proprio in serie C Gold la Guerriero Ubp, attualmente ottava, ha in programma due amichevoli con la Salus Bologna pari categoria emiliana: venerdì nel capoluogo felsineo e mercoledì 3 gennaio a Mortise.
Giovanni Pellecchia
alt
27 dicembre 2017