Stagione 19/20 campionato serie B

Vicenza micidiale al tiro: la Virtus alza bandiera bianca

(Il Gazzettino)
La Virtus deve ammainare bandiera bianca nel derby veneto di serie B. Per la formazione di Daniele Rubini, sconfitta ieri sera al PalaGoldoni di Vicenza dai padroni di casa della Tramarossa per 81-74, si tratta della terza sconfitta di fila. Una sconfitta, o meglio una vittoria da parte dei motivatissimi berici (che alla vigilia avevano proclamato di voler ribaltare il -19 della partita d’andata), che si spiega anche – se non soprattutto – con le loro ottime percentuali al tiro: 20/39 da due e 8/15 da tre. La gara, così, specie nel primo tempo (chiuso 50-44), è risultata piacevole e dal punteggio decisamente alto.
La partenza era stata tutta di marca neroverde: 7-0 nei primi due minuti e mezzo grazie ai canestri di Piazza e Schiavon e la tripla di un ispirato Crosato, vicentino di Thiene. Proprio i tre virtussini che hanno poi chiuso la gara in doppia cifra: Piazza con una prestazione monstre (21 punti, 6 rimbalzi e altrettanti assist), Schiavon con 12 punti, ma soprattutto un capitan Crosato da doppia doppia (18 punti e 11 rimbalzi). Una volta sbloccatisi, però, i locali (privi dell’infortunato Montanari) colmavano ben presto il gap, impattavano al 5′ (sul 10-10) e prendevano il comando delle operazioni. Di fatto, per non lasciarlo più.
Già sul finire della prima frazione, la Tramarossa sospinta dall’ex Gattamelata Andrea Campiello (21 punti e 9 rimbalzi) e dall’argentino Corral allungava una prima volta sul +7 (23-16), poi ribadito nella frazione successiva (46-39). Nella ripresa, nonostante vari tentativi e le alchimie difensive del suo coach, la Virtus non è più riuscita a colmare tale forbice. Al 29′, anzi, lo scarto raggiungeva per la prima volta la doppia cifra (sul 64-54) fino a toccare poi il massimo divario al 35′ (il -14 del 77-63). Domenica a Rubano la Virtus ospita Lugo: urge riscatto.
Giovanni Pellecchia
alt
8 febbraio 2018