Stagione 19/20 campionato serie B

Under 16 Ecc. Sgambettata da Oderzo

Dopo 3 vittorie consecutive la prima sconfitta nel 2020 per l’under 16 Ecc. che cade ad Oderzo, al termine di una partita molto equilibrata per i primi 25 minuti e poi controllata dai padroni di casa.

Oderzo  Antenore Energia  Padova   72-60

Parziali: 16-24, 20-8 (36-32), 20-10 (56-42), 16-18 (72-60)

OderzoPravato 12, Ongari F. 4, Momessi, Bragato 2, Lucero, Gerotto 4, Ongaro T. 8, Gobbo 12, Fogliaro, Bucciol 20, Trentin 4, Artuso 6 – All. Battistella – Ass. Bucciol.

Virtus Padova: Piccolo, Contarini, Cecere 2, Osgnach 9, Mantovan 11, Passuello, SARTORI 8, Cutrone 14, Fondzeyuf 5, Soranzo 1, Bedin 3, Antonello 7. All. De Nicolao – Ass. Gasparri.

Arbitri: Bastianel-Rizzo

Oderzo: T2 44% 20/45 – T3 41% 7/17 – TT 44% 27/62 – TL 50% 11/22

Padova: T2 38% 24/64 – T3 14% 3/22 – TT 31% 27/86 – TL 23% 3/13

E dire che il primo quarto aveva lasciato ben altre sensazioni: i neroverdi partono fortissimo in difesa e riescono a trasformare le situazioni di vantaggio generate in attacco trovando con continuità il canestro dall’arco; saranno 3 le triple al termine del primo quarto e purtroppo anche al termine della partita.

Nel secondo quarto, cominciato con la Virtus avanti di 8 lunghezze, i padovani perdono di precisione sia nel tiro sia nell’esecuzione offensiva, ma soprattutto in difesa dove Oderzo, guidata da Bucciol riesce non solo ad azzerare lo svantaggio, ma anche a chiudere il primo tempo davanti di 4 lunghezze sul 36 a 32.

Il liet motiv della partita non cambia nel terzo quarto: la Virtus sbaglia tiri aperti e non riesce a tenere il livello di concentrazione degli avversari, che puniscono sistematicamente ogni errore e lentamente, ma inesorabilmente, riescono ad allargare il divario e prendere il controllo della partita chiudendo sul +14 a fine terzo quarto.

Nell’ultima frazione dopo il massimo vantaggio toccato da Oderzo arriva la reazione d’orgoglio virtussina guidata da Cutrone, migliore dei suoi con 14 punti, 22 rimbalzi, 7 assist, 5 rubate e 35 di valutazione, e Mantovan che riescono però solo a limitare i danni con la partita che si chiude sul 72 a 60.

La partita è stata decisa dai due quarti centrali (parziale di 40 a 18 per Oderzo) in cui i ragazzi di coach De Nicolao non sono riusciti a reggere l’urto di una delle squadre più attrezzate del girone. Nulla di irreparabile però: la corsa alla qualificazione alla seconda fase è ancora aperta e per continuare a crederci sarà fondamentale riscattarsi già nella prossima giornata, in cui sabato alle ore 18 i neroverdi torneranno tra le mura casalinghe di Rubano per sfidare Favaro.