Un sabato “bestiale” a Milano (Palaiseo ore 20.45)

L’Antenore Energia Padova affronta i Gatti Selvatici di coach Villa.
Vito Vigneri presenta la partita contro gli avversari più ambiziosi della serie B.

Dopo una stagione torniamo a calcare il parquet del Pala Iseo a Milano, lo facciamo di sabato e lo facciamo andando a casa di una corazzata del campionato.

I “meneghini” che sono la seconda squadra della “città da bere”, tornano dopo una stagione nel girone B con l’obbiettivo dichiarato di fare il salto di categoria.

Società che ha confermato gran parte dell’intelaiatura che l’anno scorso l’ha portata fino al secondo turno dei play-off dove ha dovuto cedere il passo a Piacenza, poi promossa in A2.

Conferme che cominciano dal “comandante del vascello” coach Davide Villa che dopo un decennio con l’Aurora Desio, lo scorso anno si è messo in gioco su una piazza ambiziosa come quella dei Wild Cats.

Riconfermatissimo per la sesta stagione di fila il super capitano Andrea Paleari, classe 1981, centro che si è presentato ai tifosi virtussini il 6 dicembre del 2015 in tana a Rubano con 34 “bastoncini” a referto!!! Dopo le prime 7 uscite viaggia con 10.6 punti e 5.6 rimbalzi di media in poco più di 22 minuti di utilizzo.

Altra stagione a Milano anche per Giacomo Eliantonio, altro cliente da tenere d’occhio nel pitturato. Umbro di 206 cm soprannominato il “tedesco di Terni” per il suo fade-away e per le sue movenze che ricordano il più famoso “TETESCO”di Dallas. Lungo d’impatto, versatile in difesa ma soprattutto in attacco dove offre solide percentuali di realizzazione, 63% da 2 e 41 % da 3 in quest’inizio di stagione, non disdegnando di servire i compagni fungendo da play aggiunto.

Ancora energia nel pitturato con “Ivano Drago” Luca Albique, un’altra stagione a Milano dove è arrivato l’anno scorso facendo lo stesso percorso del coach che lo ha allenato a Desio. Under affidabile come ha dimostrato egregiamente quando ha dovuto sostituire il capitano infortunato all’inizio della scorsa stagione.

Riconferma anche in cabina di regia anzi “sulla cattedra” dei Gatti Selvaggi, sulla quale siederà per il secondo anno di fila il “professore” Riccardo Santolamazza. Veterano della categoria con il vizio dell’assist (6 di media lo scorso campionato), continua il suo apporto positivo viaggiando già con 3.7 assist e 12.1 punti di media.

Continuando con i nick-name, seconda stagione anche per il “Klay Thompson” di Lecco Andrea Negri ottimo difensore lo scorso anno 47% da 3, sta cercando di “ritrovare il ritmo” in questo inizio di stagione.

Riconfermati anche gli under Jacopo Sedazzari play classe 2000 detto “Ice Man” e “Micro Wave” Riccardo Scroccaro esterno del 1997, entrambi sempre utili nelle rotazioni permettendo a coach Villa di far riposare i “pezzi da novanta”!

Il roster è stato completato con innesti di valore assoluto per farne crescere il tasso tecnico e le qualità

Da Omegna è arrivato l’MVP delle scorse Final Eight, il play di Bussolengo Alexander Simoncelli. La sua grande visione di gioco, la duttilità a ricoprire anche il ruolo di guardia, il suo vasto repertorio di soluzioni offensive e l’intensità difensiva, lo collocano tra gli atleti più interessanti della categoria. Può vantare dei trascorsi in A2 a Tortona dal 2014 al 2016, franchigia con la quale ha disputato i play-off ben comportandosi. Play-off raggiunti negli ultimi due anni con Omegna, con la quale ha anche vinto la coppa Italia l’anno scorso. Prime sette giornate 8.7 punti 6.4 assist in quasi 30 minuti di utilizzo.

Altro giocatore di primissimo livello è il classe 1998 Andrea Scanzi, arrivato da Orzinuovi con la quale ha disputato il campionato di A2 lo scorso anno. Parquet della seconda serie nazionale calcati in passato anche con la maglia della Leonessa Brescia. Marchio di fabbrica di “casa” Scanzi è la difesa, ma anche in attacco si fa ben valere 15.4 punti di media in 30 minuti, sul campo solo 5 volte in quest’inizio di stagione.

Per centrare la promozione l’Urania si affida a qualcuno che di salti di categoria se ne intende. Ultime due stagioni due promozioni in A2 rispettivamente con Orzinuovi e Cento.
A Milano lo considerano ovviamente un “talismano”!
Giorgio Piunti Ascolano del ’90, 206 cm di altezza ala dotata di uno spiccato atletismo e di grande intelligenza tattica, che lo rendono pericoloso nel pitturato. Guida la classifica interna dei marcatori con il 65% da due punti e il 69% con i piedi fuori dall’arco.

Roster chiuso con l’innesto di altri due under di livello le guardie Manuel Riva e l’interessantissimo Davide Toffali arrivato dalla Costa Imola A2.

Squadra dal grande potenziale offensivo viaggia ad 82.7 punti di media od ogni comparsa sul parquet, concedendo 71.15 punti mediamente agli avversari.

Numeri che fanno pensare ad una squadra che impone un gran ritmo alle gare.

Nell’ultima uscita sul parquet di Crema i ragazzi di Villa hanno messo a referto un “centello”!!!

Statisticamente i nostri Tusi rappresentano la “bestia nera” dei Wild Cats meneghini, dei 4 confronti precedenti 3 sono andati ai nostri beniamini con ben due vittorie al Pala Iseo!!!

In sostanza ci aspetta un sabato impegnativo ma oramai con i felini “abbiamo fatto il callo”, dopo i “leoni vicentini” ci toccano “i gatti selvaggi” milanesi nella speranza che il finale sia lo stesso!!!

FORZA VIRTUS
FORZA TUSIIII

Vito Vigneri