Stagione 2021/2022 - campionato serie B

U19 ACADEMY- Non basta la grinta sul campo della prima in classifica

BASKET S.MARTINO –  SB POLESINE      68 – 54  (26-13  ;  15-17  ;  10-13  ;  17-11)

14/47 da 2   7/16 da 3  7/10 liberi

ACADEMY : Mantoan 7, Selvatico  , Cavallari , Contarini 1, Piccolo 3, Crivellari 7, Mucci 2, Pittarello 25 , Greco 5, Parisi 4, Semen (K)

 

Se l’obiettivo principale della partecipazione dei nostri ragazzi al campionato di Prima Divisione è quello di fare esperienza in una competizione senior possiamo dire che la trasferta sul campo del San Martino ha avuto un indubbio valore formativo.

I 2004 di Coach Augusti hanno infatti affrontato a testa alta e senza paura una squadra esperta ed affiatata ma, soprattutto, dotata di un paio di individualità che, dal punto di vista fisico e tecnico, non sfigurerebbero in un campionato di rango ben superiore.

Da incubo i primi due  minuti di gara, con un parziale di 12-0 per i padroni di casa, che sfruttano la loro fluidità di manovra e la fisicità del loro lungo da 207 cm per piazzare facili canestri da sotto ed ostacolare con ogni mezzo i tentativi di realizzazione dei nostri giocatori.

I neroverdi incassano il colpo, non si perdono d’animo e riescono a riprendere il filo del gioco trovando più volte la via del canestro nonostante alcune imprecisioni dettate anche dalla fretta di recuperare lo svantaggio accumulato ad inizio gara.

Una volta prese le misure agli avversari i ragazzi di coach Augusti giocano bene, difendono con tutte le forze e riescono a recuperare fino al -6 dai padroni di casa, anche grazie ad un ispirato Pittarello che, liberato al tiro dai compagni, trova più volte il canestro da 3.

Nell’ultimo quarto la maggiore esperienza degli avversari si fa sentire. I ragazzi di Virtus-SBP difendono forte recuperando parecchi palloni ma sbagliano anche molto in attacco mentre i padroni di casa rallentano sapientemente il gioco per far scorrere il cronometro ed impedire la rimonta.

La gara termina col punteggio di 68-54 per il San Martino. I nostri ragazzi non portano a casa punti ma una prova di orgoglio ed un’esperienza importante, a conferma del fatto che, con una maggiore precisione in fase realizzativa, potranno giocarsela senza paura contro tutte le avversarie del girone.