Stagione 19/20 campionato serie B

U14 Femminile – Virtus Basket vs Legnago 40:36

TREMATE, TREMATE …. LE TIGRI SONO TORNATE,
ESULTATE, ESULTATE …. LE TIGRI SON LANCIATE.

Terza giornata del campionato U14 femminile e seconda partita casalinga per le “Tigri” neroverdi che hanno in animo, dopo la positiva trasferta a Legnago, il riscatto dello sfortunato esordio di due settimane or sono tra le mura amiche contro il meritevole Rhodigium.

Palcoscenico di tutto rispetto per l’occasione; niente di meno che la “tana” Virtus per eccellenza: il palazzetto di via Rovigo a Rubano dove si allena la prima squadra.
Avversarie di giornata le brave e volenterose ragazze del Noventa che dimostrano la loro progressione di crescita disponendosi in campo in maniera ordinata ed agonisticamente intensa sin dall’avvio.
PallaAdue, e il TIGERteam virtussino dimostra di essere in giornata a dir poco anomala. Non bastasse il disorientamento da patchwork cromatico-estetico delle “variabili” divise neroverdi, le ragazze di casa si mostrano contratte e timorose soprattutto di fronte alla veemenza avversaria. Possesso di palla, passaggio e tiro, conditi in una ricetta di errori equamente distribuiti tra tutte le giocatrici che coach “Bastianich” ALESSANDRA in un disorientante MasterChef cestistico bolla con un eloquente: “… volete che io muoro ….?”. Eppur nonostante tutto, al termine del primo periodo, non viene messo a repentaglio un minimo ma significativo vantaggio (11 a 10).
La fase di smarrimento è ancor più evidente nel secondo periodo. Neanche le “magie” di coach Alessandra riescono a ridestare le “BELLEAPPISOLATENELCANESTRO” che timbrano un insufficiente 6 nel bottino di punti a fronte dei 10 segnati dalle regolari e meritevoli avversarie.
NON C’È 2 SENZA 3 !!!. Infatti, nel terzo periodo si continua a luci spente e nebbia più o meno fitta nelle idee in campo virtussino. Il tutto condito con una buona dose di falli che consumano in un batter d’occhio il bonus e costringono coach ALE ad un nuovo e significativo look da gara …. Mani sui capelli !!!!
Ancora una volta, contro tutte le sensazioni e i brividi, il periodo si chiude con solo un’incollatura di svantaggio: 8 a 10 per le ospiti. Punteggio che mantiene viva la speranza di un “graffio tigrino” nell’ultimo e decisivo quarto.
PRONTI, URLATI e VIA !!!. Nell’ultima pausa breve, dopo 2 minuti di show “canoro” di coach Alessandra, in un medley di acuti degni dei migliori Aretha Franklin, Bruce Springsteen e AC-DC, al rientro in campo delle ragazze “battono” un primo segnale di “redenzione” che fa esclamare ai sino allora attoniti genitori sugli spalti un eloquente: “… eppur si muovono …”.
Infatti, l’inimmaginabile fino a poco prima, per incanto, trasforma le gattine paurose in TIGRI neroverdi.

La carica la suona Kapitan Chiara con una “bomba” da 3 tanto inattesa quanto provvidenziale per esaltare il morale delle virtussine (e per contro destabilizzante per le avversarie).
I minuti si succedono in un confronto agonisticamente intenso a livelli di tutto rispetto anche per maschietti di pari età.
I ritmi elevati a livelli inusuali, quasi fosse l’inizio e non la fine della partita, ed il contestuale calo fisiologico del Noventa (gravato anche dai falli di alcune giocatrici), porta il quintetto di casa prima a raggiungere un’insperata parità e poi ad accumulare un minimo ma definitivo distacco concretizzato nel 40 a 36 finale.
Onore al Noventa ed ai genitori di entrambe le squadre in tribuna. Ognuno per la propria parte, tifano correttamente le rispettive figlie/beniamine con sportività e calore.
Un plauso particolare a coach ALESSANDRA che in un’unica partita è costretta dall’alternarsi di emozioni a intensa ginnastica facciale, mostrando tutte le espressioni delle faccine di WhatsApp …. e inventandone qualcuna di nuova !!!
Forza ALE, continua così, il buon lavoro paga sempre !!!
Ed ora, domenica 12 novembre, le TIGRI sono chiamate a recuperare concentrazione ed energie, per continuare la “striscia” positiva nella “madre di tutte le trasferte” in quel di Bagnolo di Po, nel confronto con le ragazze della meritevole realtà polesana animata dal “grande” Luca Dolfini.

Forza TIGRI e Forza VIRTUS