Stagione 19/20 campionato serie B

Sabato ore 20.30 il big match con Cesena

Vice coach De Nicolao presenta il big match che si giocherà nella tana di Rubano con i Tigers Cesena.

Il vice coach Riccardo De Nicolao presenta il big match dell’ultima giornata di regular season contro i Tigers Cesena, una delle corrazzate del girone: «Cesena è una squadra che è statacostruita per vincere il campionato ed è sicuramente attrezzata per farlo: per tutto l’anno infatti ha stazionato tra il primo e il secondo posto in classifica. Ha un roster di assoluto livello nel quale tra tutti spiccano i nomi di Brkic, Frassinetti e Raschi. Brkic è un lungo da 14 punti a partita, tira con ottime percentuali e a lui Cesena si appoggia nei momenti decisivi. Frassinetti è arrivato ai Tigers nel mercato invernale, un grande tiratore mancino, era già un ottimo giocatore per l’A2 e in Serie B sposta ancora di più gli equilibri. Raschi ha grande esperienza con ottima capacità di lettura del gioco, all’andata ci aveva fatto male facendo 14 punti solo nel primo quarto. Oltre a questi tre Cesena poi può contare su una serie di altri ottimi giocatori. Francesco Papa viaggia ad una media di 10 punti a partita, ottimo rimbalzista e stoppatore con oltre 8 rimbalzi a partita di media. Come guardia tiratrice hanno Andrea Dagnello, l’anno scorso a Cremona: bravo a crearsi dal nulla situazioni di tiro con una mira che poi è mortifera. Come coppia di playmaker ci sono poi Trapani e Battisti, giocatori completi che si alternano in campo, ma anche se non li cito tutti anche il resto del roster è di primo livello».

«Cesena non viene dal suo miglior momento, hanno faticato un po’ nelle ultime partite: l’ultima l’hanno persa contro Ozzano mentre quella prima sono stati portati all’overtime da Reggio Emilia. La loro intenzione sarà quella di confermare il secondo posto in classifica ma troveranno noi che dobbiamo assolutamente provare a vincere per tenere in vita le speranze per il quarto posto che vorrebbe dire fattore campo nella prima serie playoff. A noi però può non bastare la vittoria perché dobbiamo sperare nella sconfitta di Faenza con Bernareggio. Virtus deve comunque confermare questo ultimo periodo di tre partite più che positive in cui è migliorato il nostro stato di forma, per poi arrivare ai playoff carichi ed essendo consapevoli che lì inizia un nuovo campionato. Il fatto che siamo stati per diverse giornate anche in vetta in classifica ci ha dato la consapevolezza di potercela assolutamente giocare contro chiunque. Lì dovremo affrontare ogni partita per vincerla e per arrivare più in alto possibile: se troviamo la giusta carica a livello mentale possiamo essere la sorpresa della post season».