Stagione 19/20 campionato serie B

Quaranta minuti di fuoco

Si preannunciano di fuoco gli ultimi quaranta minuti del girone B. Tanti sono infatti i verdetti ancora da stabilire, e ad oggi soltanto Orzinuovi, Cremona e Desio conoscono il loro destino. (Tratto dal sito della Rekico Faenza)

Ecco una guida alle partite della trentesima giornata per seguire al meglio la volata finale in vista dei play off che partiranno nel prossimo week end.

REKICO – BERNAREGGIO La vittoria è d’obbligo per entrambe: vincendo la Rekico chiuderebbe quarta (in caso contrario dovrebbe sperare in un ko di Padova con Cesena, altrimenti finirebbe quinta,), mentre Bernareggio sarebbe certa dei play off soltanto espugnando il PalaCattani. Per raggiungere il loro obiettivo, i lombardi possono confidare anche in un arrivo a pari punti con Vicenza avendo lo scontro diretto a favore e in un arrivo a tre con San Vendemiano e Vicenza: in quel caso sarebbero settimi.

PADOVA – CESENA I padroni di casa devono vincere e sperare in un successo di Bernareggio per superare la Rekico e chiudere al quarto posto: nella peggiore delle ipotesi finirebbero quinti. Anche Cesena, attualmente seconda, non potrà permettersi passi falsi, perché un aggancio di Milano, la condannerebbe al terzo posto.

MILANO – OLGINATE Motivazioni differenti in questo derby lombardo. Milano non può far altro che vincere per difendere il terzo posto dagli attacchi della Rekico, provando a conquistare il secondo in caso di ko di Cesena. Olginate non ha più obiettivi, avendo ottenuto la salvezza diretta e non potendo più disputare i play off e i play out, ma visto che la sfida con l’Urania è molto sentita, di sicuro avrà le motivazioni molto alte.

OZZANO – SAN VENDEMIANO È uno dei big match della giornata, perché questa partita vale un’intera stagione per tutte e due le contendenti. Con una vittoria, Ozzano otterrebbe la salvezza matematica, altrimenti potrebbe essere scavalcata da Lecco oppure potrebbe finire dodicesima in un arrivo a tre con Lecco e Reggio Emilia. Rischia grosso invece San Vendemiano: vincendo manterrebbe l’attuale settimo posto, ma chiudendo appaiata a Bernareggio e a Vicenza, finirebbe nona.

LUGO – VICENZA Il colpo in casa di Milano, ha cambiato la classifica di Vicenza, rientrata in corsa per i play off. Per centrarli dovrà vincere a Lugo e sperare in un ko di San Vendemiano (con cui ha lo scontro diretto a favore) o di un arrivo a tre con i veneti e Bernareggio. Finirebbe invece nona, chiudendo alla pari con i lombardi. Nessun obiettivo per Lugo, ormai certa del penultimo posto e in attesa soltanto di conoscere l’avversario dei play out.

REGGIO EMILIA – LECCO Scontro salvezza da non fallire per entrambe, anche se il destino dipenderà dal risultato di Ozzano, avanti con tutte e due le inseguitrici. Lecco dovrà quindi vincere e sperare in un ko dei felsinei proprio come Reggio Emilia, che però sarebbe undicesima in un arrivo a tre con Lecco e Ozzano.

CREMONA – ORZINUOVI Gara senza nulla in palio. Cremona è già certa del sesto posto, mentre Orzinuovi del primo, avendo vinto il girone con un turno d’anticipo.

CREMA – DESIO Già certa del terzultimo posto, Crema proverà ad arrivare ai play out con una vittoria. Desio, già retrocessa in C Gold da due settimane, non ha però mollato, come dimostra il successo con Lugo dell’ultima giornata.

Luca Del Favero

Il programma dell’ultima giornata

Sabato ore 20.30

Rekico – Bernareggio
Padova – Cesena
Milano – Olginate
Ozzano – San Vendemiano
Lugo – Vicenza
Reggio Emilia – Lecco
Cremona – Orzinuovi
Crema – Desio

CLASSIFICA

Orzinuovi 42
Cesena 40
Milano 38
Rekico 38
Padova 36
Cremona 34
San Vendemiano 32
Bernareggio 30
Vicenza 30
Olginate 28
Ozzano 26
Lecco 26
Reggio Emilia 24
Crema 16
Lugo 14
Desio 8

Le prime otto si qualificano ai play off incrociando le squadre del girone A.
Le classificate dal 12esimo al 15esimo posto disputano i play out.
L’ultima scende in C Gold.