Primo spareggio per centrare i playoff

 (Il Mattino)
Stasera alle 20.30 a Rubano contro il pari classifica Reggio Emilia
Coach Friso recupera Canelo: «Molti ko, ma siamo in ripresa. Abbiamo il destino in mano»
La Broetto Virtus non può più sbagliare: stasera, ore 20.30, a Rubano, nel turno infrasettimanale di Serie B i neroverdi si giocano una prima fetta cospicua di playoff contro Reggio Emilia. Sabato, sempre ore 20.30, toccherà invece al secondo pezzo con un’ostica trasferta a Pisogne con l’Alto Sebino. Inutile nascondere che sono due impegni nello spazio di tre giorni dal peso specifico enorme. Gli emiliani sono una delle tre squadre che lo scorso weekend assieme a Milano e Desio hanno agganciato i ragazzi di Massimo Friso all’ottavo posto. La Virtus non è in condizioni fisiche eccelse, ma domenica sul campo della capolista Orzinuovi ha lanciato segnali di ripresa. Per il match odierno viene dato ancora in dubbio JC Canelo: messo fuori causa alla schiena con il più classici dei colpi della strega all’indomani della sfida con Lecco, il dominicano ha sciolto le riserve solo nell’allenamento di ieri sera. «Spero di poterlo mettere in campo», auspica coach Friso, «Anche perché è l’unico esterno che può battere le difese avversarie nell’uno contro uno. A Orzinuovi abbiamo tenuto botta: la partita ci è servita in funzione dello scontro con Reggio. Sarà la prima delle tre formazioni, con cui in questo momento condividiamo l’ottava posizione, che affronteremo da qui alla fine del campionato. Abbiamo in mano il nostro destino. Dipendiamo soltanto da noi stessi». All’andata la Broetto vinse e si risollevò dopo sei ko consecutivi, tirando con altissime percentuali da tre (13/27). «Reggio è reduce da due vittorie di fila, noi da quattro sconfitte una dietro l’altra», analizza Friso, «È una finta neopromossa, che può contare su giocatori esperti della categoria: il lungo quasi 40enne Farioli, dal notevole impatto offensivo, ha militato tanti anni in A/2; e poi Veccia, uno dei giovani più promettenti del basket italiano. Rispetto all’andata, ha inserito Gurini, che ha garantito profondità al suo roster. Dovremo dare continuità al nostro gioco per tutti i 40’».
Mattia Rossetto
mattino_logo
29 marzo 2017