Stagione 19/20 campionato serie B

Nonostante la sconfitta la Broetto c’è, appuntamento a mercoledì

Una buona Broetto fa sudare la capolista, poi a metà del terzo quarto commette una serie di errori che Orzi non perdona

Orzinuovi – Broetto Virtus Padova 69 54

Orzinuovi: Ruggiero 10 (2/4, 2/4, 0/0), Touré 12 (5/10, 0/3, 2/2), Scanzi 5 (1/4, 1/5, 0/0), Valenti 15 (5/8, 0/1, 5/5), Piunti 7 (2/3, 0/0, 3/3), Cantone 3 (0/2, 1/2, 0/0), Fossati 5 (1/1, 1/3, 0/0), Perego 8 (3/5, 0/1, 2/3), Zambon 4 (2/3, 0/0, 0/3), Fatello (0/0, 0/1, 0/0). All. Crotti. Ass. Saputo e Scrigna.

Tiri da 2: 21/40 (53%) – Tiri da 3: 5/20 (25%) – Tiri liberi: 12/16 (75%) – Rimbalzi: 28 (5+23, Piunti e Valenti 5) – Assist: 15 (Touré 5)

Broetto Virtus Padova: Stojkov 7 (0/2, 2/6, 1/1), Salvato 14 (1/2, 4/5, 0/0), Schiavon 8 (2/7, 1/4, 1/1), Crosato 11 (1/2, 3/6, 0/0), Nobile 0 (0/1, 0/0, 0/0), Ferrara 5 (1/3, 1/3, 0/0), Clark (0/1, 0/0, 0/0), Pavan (0/0, 0/0, 0/0), Lazzaro 9 (3/5, 0/1, 3/4), Cusinato (0/2, 0/0, 0/0). All. Friso. Ass. Primon e Pomes.

Tiri da 2: 8/24 (33%) – Tiri da 3: 11/25 (44%) – Tiri liberi: 5/6 (83%) – Rimbalzi: 35 (6+29, Nobile 12) – Assist: 12 (Nobile 6).

Parziali: 18-14, 15-16 (33-30), 22-11 (55-41), 14-13 (69-54)

Le statistiche

La Broetto si presenta a casa della capolista con la speranza di sorprenderla nonostante l’assenza di JC Canelo, il suo attaccante più efficace, che in settimana invece di allenarsi è stato costretto in infermeria per sottoporsi alle terapie con cui lo staff medico ha cercato di sbloccargli la schiena dolorante.

L’inizio dei neroverdi è confortante, i ragazzi di coach Friso combattono con il giusto atteggiamento e si portano anche in vantaggio (24-30 a 2’40” dalla prima sirena) costringendo i padroni di casa al massimo impegno.

La partita si lotta punto su punto e quando le due squadre rientrano negli spogliatoi per l’intervallo lungo, il match è ancora tutto da giocare (33-30).

La svolta dell’incontro avviene a cavallo della metà del terzo quarto, quando le rotazioni con cui coach Friso cerca di preservare i giocatori dalla fatica e dal cumulo dei falli, presentano il conto con una serie di errori ingenui commessi dai virtussini meno esperti, che permettono a Orzi un parziale di 8 a 0. E’ in particolare la coppia Valenti-Piunti che fa danni sotto canestro e mette i mattoni decisivi per costruire l’allungo decisivo che vale il +11 (46-35) poco dopo la metà del periodo. Un margine che la Broetto riesce a riportare sotto la doppia cifra solo a 1’15” dalla fine del terzo quarto con una bomba di Schiavon (48-41), poi Orzi riallunga e ai padovani manca la benzina per reagire nuovamente.

I risultati degli altri campi non sono positivi per la classifica. Chi inseguiva vince e così la Broetto viene raggiunta all’ottavo posto da Desio, Milano e Reggio Emilia, tre squadre che in ordine inverso i virtussini affronteranno nello sprint finale del campionato. Purtroppo le ultime sei sconfitte, interrotte solo dal successo su Vicenza di metà febbraio, hanno rimesso in discussione la partecipazione ai play-off, obiettivo minimo della stagione che a gennaio era ad un passo dall’essere già raggiunto.

Decisiva sarà già la partita di mercoledì sera (ore 20.30) quando nella tana di Rubano scenderà Reggio Emilia per una gara senza futuro. La Broetto non è la squadra arrendevole di quest’ultima parte della stagione e il calendario gli da la possibilità di provarlo. Oltre alle tre dirette avversarie restano da affrontare Alto Sebino e Piacenza, il futuro è nelle mani e nella solidità mentale del gruppo neroverde. I play-off non sono  diventati impossibili ma per raggiungerli sarà necessario tornare a sfoderare l’orgoglio e la convinzione che hanno permesso a questa squadra di raggiungere traguardi importanti.