Stagione 19/20 campionato serie B

La Virtus si frega le mani: debutto ok di Miaschi

(Il Mattino)
Nell’amichevole con la Reyer Venezia il 17enne, arrivato in prestito, gioca e realizza 10 punti
La differenza di valori tecnici e fisici si è vista tutta, ma non tragga in inganno il – 42 finale. La Virtus Padova di basket maschile non ha sfigurato davanti ai campioni d’Italia della Reyer Venezia dimostrando carattere nell’amichevole di lusso disputata a Caprile. La notizia, però, è un’altra, ovvero il debutto di Federico Miaschi: il giovanissimo talento classe 2000, che fino al mattino era in forza alla squadra orogranata, in serata è sceso in campo con la maglia neroverde, terminando in doppia cifra da top scorer virtussino (10 punti). L’accordo tra le due società è stato pertanto perfezionato: Miaschi arriva in prestito dalla Reyer per fare esperienza in Serie B con la formula del doppio tesseramento. Andrà a scuola a Caselle di Selvazzano e alloggerà alla foresteria della Virtus, nell’appartamento della signora Paola Longo, in compagnia di Beniamino Basso, prospetto di Asiago dell’annata 2001, precettato dal dirigente Roberto Rugo.
Schermata 2017-08-30 alle 9.15.36«Abbiamo chiuso una trattativa che era già a buon punto», spiega Rugo, artefice dell’importante operazione di mercato. «Con il suo innesto e il ritorno di Calzavara abbiamo ancora una casella da riempire per il settimo Senior. Se si presenterà l’opportunità, saremo pronti a coglierla mettendo la classica ciliegina sulla torta, anche se il roster alle dipendenze di Rubini sta già cominciando ad assumere una certa fisionomia. Siamo soddisfatti della prima settimana di allenamenti e della sinergia con uno staff tecnico per due/terzi rinnovato».
Dallo storico test con la formazione di coach Walter De Raffaele ne esce una Virtus più convinta dei propri mezzi, che si è tolta persino lo sfizio di condurre i giochi ad inizio partita (6-8 a metà del primo quarto). «Ho visto grande disponibilità da parte di tutti», osserva Rubini. «Nonostante le difficoltà, c’è sempre stato un atteggiamento propositivo. Si tratta di una qualità importante, se riusciamo a non scoraggiarci mai e cerchiamo sempre la reazione, se ci sforziamo di costruire, siamo già sulla strada giusta. Sono contento anche degli under, che sono stati in campo con grande personalità, senza subìre una condizione psicologica che poteva risultare pesante». Ora si continua a lavorare, a testa bassa, al camp di Piancavallo, dove la Virtus resterà fino a domani per prepararsi al secondo test stagionale contro San Vendemiano, in programma martedì, ore 20, a Limena.
Mattia Rossetto
mattino_logo
30 agosto 2017