La Virtus a ritmo serrato mette Piacenza nel mirino

(Il Gazzettino)
Terza partita in sette giorni. Il ritmo serrato della serie B vede la Virtus questa sera a Piacenza di fronte a una grande del girone, capace di fermare la capolista Cento (salvo poi perdere mercoledì a Forlì) e forte di una rosa completa: cinque giocatori in doppia cifra (tra cui il 41enne Rombaldoni, ex nazionale argento alle olimpiadi di Atene 2004) e il tesseramento in queste ore del 35enne americano David Hawkins, ex di Roma, Milano e Siena, inattivo da quattro anni per la squalifica di doping. «Andiamo lì a fare la partita, con la voglia di misurarci e, se possibile, di confermare il percorso virtuoso intrapreso», spiega Daniele Rubini. Che poi volge lo sguardo indietro: «Ci portiamo dietro un novembre sconfortante dove, secondo l’immaginario collettivo, abbiamo perso gare abbordabili. Secondo me, ci è sfuggita di mano nel finale quella di Rimini, mentre inspiegabile resta la prestazione a Bernareggio. La storia del campionato parla chiaro: se giri a 10 punti, sei nelle peste; a 14 sei messo bene e a 12 devi sperare…». Dodici punti ha ora la Virtus, a tre giornate dal termine dell’andata.

Giovanni Pellecchia
alt
9 dicembre 2017