Stagione 19/20 campionato serie B

La Broetto nel fortino di Rubano vuole ritrovare smalto e punti

Avrebbe potuto presentarsi con le stimmate della capolista e invece la Broetto Virtus dovrà “accontentarsi” di misurarsi con Bergamo dalla stessa posizione di classifica. Stasera, ore 18, nel catino prediletto di Rubano, i neroverdi dovranno però ritrovare lo smalto della prima della classe.

Non potranno fare altrimenti Crosato e compagni, se vogliono battere la formazione orobica, inserita nel novero delle quattro “sorelle” candidate alla promozione in A/2. «Dobbiamo tornare a essere la squadra delle prime quattro giornate», attacca il capitano Enrico Crosato, «Bisogna svoltare difensivamente». Anche perché se non difendi, giocatori come Panni o l’argentino Ghersetti poi ti castigano.
I duelli. Proprio Panni e Ghersetti saranno protagonisti del confronto che li contrapporrà a Crosato e “Marcone” Lazzaro. Il primo occupa un ruolo diverso dal capitano virtussino, ma condivide con lui le comuni origini scledensi. L’altro è il miglior marcatore della Serie B (20.5 punti di media), incalzato da Lazzaro al secondo posto (19 di media). Non saranno gli unici duelli di una gara molto fisica, in cui diventerà cruciale sia la gestione del pallone affidata ancora una volta all'”airone” Ferrara che la lotta a rimbalzo con Nobile (debilitato dall’influenza) chiamato a fare gli straordinari su Squeo.
L’analisi. Tra i neroverdi dovrebbe tornare almeno in panchina il regista Stevan Stojkov, ma sembra improbabile che coach Friso decida d’impiegarlo. «Sarà una partita molto impegnativa dal punto di vista fisico e molto interessante sotto il profilo tattico», analizza il tecnico della Broetto, «Bergamo usa zone pressanti a tutto campo cambiando spesso difesa. Non sarà facile, ma niente lo è con avversari del genere».

Mattia Rossetto
mattino_logo
13 novembre 2016