Stagione 19/20 campionato serie B

I primi avversari, la Coelsanus Varese

Un’estate movimentata ha riportato a Varese giocatori locali di alto livello che hanno deciso di chiudere l’esperienza di professionismo in serie A danno uno spessore importante al nuovo progetto della Robur et Fides.

Il ritorno più eclatante è senza dubbio quello di Lorenzo Gergati, classe 1984, famoso ai più per essere apparso a lungo nelle copertine dei giornali di gossip come marito della bellissima Ariadna Romero. Nel mondo del basket il play-guardia di 190 cm. è più noto per le qualità tecniche di assoluto rispetto che gli hanno permesso una lunga e fortunata carriera partita con la Pallacanestro Varese e contraddistinta da una serie di rapporti pluriennali, segno di grande spirito di condivisione: 2 anni alle Leonessa Brescia,  3 all’Auxilium Torino,  3 alla Pall. Mantovana e infine 2 al Derthona basket, tutte in serie A2.

Oltre a Gergati altro ritorno a casa significativo è quello di Marco Allegretti, big della A2, ala/pivot classe 1981 alto 204 cm. una storia costruita sul campo grazie a 6 anni alla Pall. Varese, 3 anni alla Reyer, 1 a S. Antimo e Ferentino, 2 a Napoli, 2 a Chieti e 2 a Cagliari. Un lungo in grado di giocare anche faccia al canestro, buon rimbalzista, con punti nelle mani.

Il terzo ritorno di peso è quello di Simone Gatti, ala, 201 cm. l’ultima stagione a Catania nel girone D, nato proprio alla Robur con cui vinse lo scudetto della categoria Allievi, un grande specialista della serie cadetta in cui ha giocato visitando praticamente tutte le città d’Italia, ricordiamo solo le ultime stagioni a Chieti, Lecco, Montegranaro, Campli e Palestrina.

Quarto acquisto di peso del mercato 2019 è stato quello di Christian Gatto, ventiduenne che l’anno scorso ha fatto parte della rosa dei cugini della Openjob di Achille Caja in serie A1.

Ultimo rinforzo è Riccardo Ballabio, guardia di scuola Cantù, under del 1998, già esperto della categoria grazie alle stagioni passate a Campli, Recanati e Domodossola.

Dello scorso anno sono stati confermati il play Simone Ferrarrese, che ricordiamo per aver affrontato in maglia Urania Milano, in fase di recupero da un grave infortunio, il pivot Davide Rosignoli e il play-guardia Matteo Maruca. A completare la rosa i giovani del florido settore giovanile della Robur: Riccardo Caruso, Giorgio Trentini, Jacopo Iaquinta, Andrea Calzavara e Alessandro Calcagni.

Si tratta di una delle squadre che i pronostici vedono favorite nella lotta per i primi posti della regular season.