Stagione 19/20 campionato serie B

Dalla Reyer alla Virtus per Miaschi è (quasi) fatta

(Il Mattino)
Guardia di 17 anni, è considerato uno dei migliori talenti italiani
Lunedì 21 la squadra di Rubini si raduna al Cus, poi il camp a Piancavallo
Il paragone più iperbolico e azzardato è quello con l’ex stella Nba Ray Allen. Ma aiuta a capire il profilo di giocatore e potenziale campione intercettato dalla Virtus Padova. Federico Miaschi, guardia tiratrice classe 2000 della Reyer Venezia, uno dei migliori talenti del basket italiano, è ad un passo dall’approdo in neroverde.
La conferma proviene dallo stesso dirigente Roberto Rugo, che ha mosso i fili del mercato virtussino, ma che tuttavia preferisce ancora andarci cauto: «Siamo a buon punto, la trattativa è in fase avanzata, ma finché non abbiamo il nero su bianco non possiamo dare nulla per certo. È chiaro che ci farebbe molto piacere aggiungere un tocco di gioventù alla nostra squadra e siamo lieti che la Reyer e il ragazzo abbiano manifestato la volontà di sposare il nostro progetto».
Schermata 2017-08-18 alle 9.32.32
Ha tutti i segni del predestinato il giovane genovese: primo “millennial” (la covata di atleti nati nel 2000) a segnare al debutto assoluto in Serie A ad appena 16 anni, quando lo scorso gennaio gli orogranata batterono Cantù (93-72). Come lui, in precedenza, diversi nomi prestigiosi, fra cui anche gli azzurri della Nazionale di Ettore Messina, Gigi Datome e Marco Belinelli, che realizzarono i primi punti in A proprio a 16 anni.
Sbarcato a Venezia nella stagione 2014/15, Miaschi si è dimostrato uno dei più fulgidi prospetti della sua generazione. Merito delle talentuose doti innate da Ray Allen, che lo hanno reso un tiratore mortifero. Capace di colpire in campo aperto nella fase di transizione, dicono che vanti anche ampi margini di miglioramento in regia e nella difesa lontano dalla palla. Si parla comunque di uno che era già stato inserito tra i migliori Under 16 d’Europa per il Jordan Brand Classic a Zagabria e che alla fine dello scorso anno aveva partecipato sotto età all’Adidas Next Generation Tournament.
Da un 2000 all’altro: l’ala Stefano Pavan, che la scorsa annata ha debuttato in Serie B con coach Friso, ha lasciato la Virtus per la A/2 di Treviso. «Andrà in prestito per un anno», precisa Rugo. «Per quanto riguarda gli altri giovani del roster, valuteremo con le società amiche alcune soluzioni per un doppio tesseramento». L’accordo con Miaschi e la Reyer (con la formula del doppio tesseramento?) dovrebbe perfezionarsi entro la fine di agosto, ma potrebbe subìre un’accelerata nei prossimi giorni.
La nuova stagione bussa ormai alle porte. Lunedì 21, alle ore 18. 30, la formazione di Daniele Rubini si radunerà agli impianti sportivi del Cus. A seguire, da martedì 29 a giovedì 31, la prima squadra e i gruppi giovanili si trasferiranno a Piancavallo per il Virtus Camp.

 

Mattia Rossetto
mattino_logo
18 agosto 2017