Broetto bis in casa, arriva Lecco


Oggi alle 18.00 si ritorna a giocare alla Kioene Arena

Dopo poco più di una settimana, per la seconda partita casalinga consecutiva, contro una squadra forte, più avanti in classifica rispetto alla Broetto, ma si sa, l’esperienza insegna, è proprio in queste occasioni che i nostri atleti riescono a dare il meglio di sé, a tirare fuori quell’energia, quella forza, quella determinazione e quel carattere che fa della Broetto Virtus una squadra imprevedibile.
“E’ una squadra di sistema – sono le prime parole di coach Friso – una delle migliori difese del campionato, molto dotata dal punto di vista atletico, gruppo omogeneo per età. Ben allenata da uno dei guru della categoria: Massimo Meneguzzo che ogni anno porta gruppi di giovani atleti provenienti da vivai di serie A a fare i play-off in serie B. Quest’anno la squadra ha perso la spina dorsale della scorsa stagione, Mascherpa, andato in A2 al Derthona e l’ala Piunti, andato ad Orzinuovi ma nonostante questo occupa la stessa posizione in classifica. E’ una squadra che gioca con tutti e 10 i giocatori. Il migliore per punti segnati è l’ala-pivot Jacopo Balanzoni, colosso mancino di 201 cm, proveniente dalla Pallacanestro Varese dove ha svolto tutta la trafila delle giovanili, con apparizioni anche in prima squadra in A1, al suo secondo anno a Lecco. Fa dell’esuberanza fisica la sua arma principale; all’andata ci schiantò con una doppia doppia dominando l’area di entrambi i lati del campo. L’altro leader della squadra dal punto di vista offensivo è Daniele Quartieri, stabilmente in doppia cifra, quasi trentenne, unico veterano, proveniente dall’ Olimpia Milano ma “veteranissimo” di serie B ad alti livelli; può giocare 4 ruoli, dal play maker all’ala grande, eccellente tiratore uno dei migliori nel suo ruolo nell’intero panorama della B. Altra guardia tiratrice è Michele Peroni, proveniente dalle giovanili dell’Olimpia Milano, 1994, 190 cm, l’anno scorso alla Stella Azzurra Viterbo, girone C serie B, uno dei migliori realizzatori di quel girone, eccellente tiratore da 3. Gaetano Spera, 1993, 210 cm, ala-centro, con presenze in A2 a Trapani e mandato in serie B a fare esperienza; nonostante l’altezza, è un giocatore rapido, veloce, che può giocare dentro e fuori l’area. Giacomo Siberna, 1996, l’anno scorso campione italiano U20 con Cantù, super atleta di 192 cm, al 2° anno a maturare a Lecco. Carlo Fumagalli, 1996, 187 cm, play maker, l’anno scorso a Mantova in A2, eccellente tiratore da 3, ottimo prospetto nel suo ruolo, che divide con Davide Todeschini, play di 190 cm, 1993, Lecchese purosangue, l’anno scorso aveva esordito nel ruolo di guardia (tra l’altro con un eccellente tiro da 3), quest’anno ritornato nel suo ruolo originale. Completa la rotazione dei lunghi, Emanuele Urbani, 1993, 204 cm, proveniente dal vivaio della Pallacanestro Trieste; nonostante l’altezza, uno specialista nel tiro da 3. Nuovo acquisto del girone di ritorno, Ludovico De Paoli, 1992, 207, ala-pivot, cresciuto nelle giovanili della Benetton TV, campione italiano U19 nel 2011 sempre con TV, ha partecipato a tornei importanti con la Nazionale della sua categoria; anno scorso ad Agropoli in A2, ma capace nella stagione 2014-15 a Taranto di raggiungere la doppia cifra a punti e rimbalzo in tutte le partite.
Sappiamo che è una squadra con un ritmo infernale in attacco e in difesa. Non possiamo avere battute a vuoto perché con il loro sistema di gioco e con il loro ritmo si potrebbero avere parziali formidabili a loro favore in pochi minuti.”
Non sarà facile, nessuna partita lo è stata o lo sarà ma niente è impossibile e TUTTO E’ POSSIBILE!!!
Per cui….
DATECI DENTRO RAGAZZI!!!!
FORZA VIRTUS… FORZA BROETTO!!