Stagione 19/20 campionato serie B

Bernardi: «Il Palabasket? Spero di vederlo»

Virtus in Municipio, il presidente duetta con l’assessore

Più di tutto ha colpito il vivace scambio di battute amichevoli tra Cinzia Rampazzo e Gianfranco Bernardi. Il siparietto tra l’assessore allo sport e l’arzillo ottantenne patron della Broetto Virtus è stato decisamente il valore aggiunto, che ha impreziosito la “vetrina” della squadra neroverde nella sala consiliare di Palazzo Moroni. Tra i banchi del consiglio erano schierati i tecnici e quasi tutti i giocatori virtussini (assenti giustificati per impegni scolastici Leo Clark, Emanuele Deserti e Stefano Pavan), ma il più intraprendente è stato proprio il presidente.

«Noi vi saremo sempre vicini», ha assicurato Rampazzo, a cui Bernardi ha subito controbattuto con la consueta ironia: «Anche se andiamo in Serie A?», salvo poi incassare la risposta pepata dell’assessore: «Certo, siamo vicino a tutti con il… cuore». Scherzi a parte, il momento istituzionale è stata l’occasione per ribadire il supporto dell’ente locale e anche della Fip Veneto, per voce del neo presidente Roberto Nardi: «È importante che la Virtus giochi alla Kioene Arena, ma è altrettanto importante cercare di riempirlo». Non è però stata ancora accantonata l’idea di un palazzetto dedicato alla pallacanestro. Anzi, la stessa Rampazzo ha auspicato che nei prossimi anni il progetto possa vedere la luce. «Spero di essere ancora al mondo, quando accadrà», ha aggiunto Bernardi tra il serio e il faceto. A confermare l’interesse per il “PalaBasket” anche il sindaco Massimo Bitonci. Domani la parola passa al campo: alle 18, la Broetto debutta in casa con il neopromosso Iseo.

Mattia Rossetto

mattino_logo
8 ottobre 2016