Stagione 2021/2022 - campionato serie B

Antenore Energia, Pellicano ancora in Virtus un altro anno

L’Antenore Energia Virtus Padova ha il piacere di comunicare che l’atleta Niccolò Pellicano farà parte del roster neroverde anche per la prossima stagione. Per il playmaker padovano classe 2002 sarà la quarta stagione con la maglia della prima squadra virtussina, dopo il percorso diviso proprio tra settore giovanile neroverde e il Basket Roncaglia.

«Come ogni anno il mio obiettivo è quello di migliorare e portare un contributo sempre più importante alla squadra – commenta Pellicano -. So che su di me c’è la fiducia dell’allenatore e della società e cercherò di essere all’altezza delle aspettative che ci sono. Sia per me che per gli altri giocatori che sono rimasti c’è sicuramente voglia di riscattare la sfortunata scorsa stagione, dove fattori esterni ci hanno impedito di fare un bel finale: purtroppo negli ultimi mesi non siamo mai riusciti ad allenarci bene e con continuità e questo poi si è tramutato in un brutto finale. Proprio dal lavoro settimanale infatti credo che passerà la qualità della nostra stagione e l’amarezza dello scorso anno sarà uno stimolo in più per fare bene».

Pellicano in questi anni ha sempre conservato un rapporto speciale con coach Rubini che l’aveva allenato prima nel settore giovanile e poi l’ha portato con sé in prima squadra: «Nei confronti di Rubini ho solo grande gratitudine perché mi ha allenato per 5 anni e mi ha dato veramente tanto. La promozione di coach De Nicolao però è stato uno stimolo in più per rimanere, con l’apertura di un nuovo ciclo di cui sono felice di poter fare parte. Con lui ho un ottimo rapporto, ci ho lavorato insieme negli anni in cui è stato vice e sono stato contento di sentire da parte sua grande fiducia su di me. Questa estate ho fatto una settimana di allenamenti con la Reggiana e confrontarsi con un ambiente di Serie A è stata un’esperienza importante, però alla fine ho deciso di rimanere sia per motivi personali legati al percorso di studio, dato che a Padova inizierò l’università, ma anche perché credo che Virtus sia l’ambiente giusto dove poter crescere: qui voglio ricoprire un ruolo sempre più importante e ci sono tutte le condizioni per poter fare bene».