Stagione 19/20 campionato serie B

Gli Under15 mancano la semifinale

I virtussini chiudono avanti il primo tempo e lottano alla pari fino ai minuti finali del terzo quarto, poi si spengono e Mestre si impone con un margine che li punisce ingiustamente.

Al PalaSavelli di Porto San Giorgio si sono giocati i Quarti della Finale Nazionale Under 15 Eccellenza – Trofeo Claudio Papini.

Dopo i quattro incontri disputati sul parquet marchigiano accedono alle Semifinali la Stella Azzurra Roma, la Columbus Cantù, il Leoncino Basket Mestre Academy e la Mens Sana Basketball Academy.

Derby romano senza storia fra Stella Azzurra e Eurobasket. Gli stellini scappano via già dal primo quarto e si impongono per 83-59.

Nel penultimo round i capitolini affronteranno la Columbus Cantù. Scarto ampio anche per i ragazzi di coach Visciglia, vincenti sul OneTeam Forlì per 86-65.

Uno strepitoso Gabriele Bisceglie, autore di 39 punti e 16 rimbalzi, ruggisce sulla Virtus Basket Padova e manda il Leoncino Basket Mestre Academy fra le prime 4 d’Italia (83-54).

Un’ottima Mens Sana Basketball Academy, con 4 giocatori in doppia cifra, fa suo il Quarto contro l’Unipol Banca Virtus Bologna, battuta per 97-77.

I risultati dei Quarti

Stella Azzurra – Eurobasket Roma 83-59
Columbus Cantù – Oneteam Basket Forlì 86-65
Leoncino Basket Mestre Academy – Virtus Basket Padova 83-54
Mens Sana Basketball Academy – Unipol Banca Virtus Bologna 97-77

Il programma delle Semifinali
PalaSavelli, Porto San Giorgio (FE). Live su www.fip.it/giovanile

Ore 16:00 Stella Azzurra – Columbus Cantù
Ore 18:15 Leoncino Basket Mestre  – Mens Sana Siena

STELLA AZZURRA ROMA – EUROBASKET ROMA 83 – 59

Parziali: 24-8, 57-26, 69-41, 83-59

STELLA AZZURRA ROMA: Pene’* 23 (8/14, 1/5), Laffitte 11 (3/4, 0/2), Spagnolo* 17 (6/10, 1/5), Reale* 12 (3/6, 0/1), Motta 0 (0/2 da 2), Gianni 6 (0/1, 2/3), Agbamu* 4 (1/5 da 2), Faloppa NE, Petronella* 8 (2/5, 1/2), Rutigliano 2 (0/2 da 2), Romano 0 (0/3 da 2), Nafea 0 (0/1 da 2). All. Gandolfi‎

Tiri da 2: 23/53 – Tiri da 3: 5/18 – Tiri Liberi: 22/40 – Rimbalzi: 71 22+49 (Pene’ 15) – Assist: 7 (Laffitte 2)

EUROBASKET ROMA: Bischetti* 7 (3/10, 0/4), Callara’* 8 (1/2, 2/5), Ludovici* 13 (0/4, 4/6), Colaiacomo 0 (0/1 da 2), Mantovani 4 (2/6 da 2), Merge’ 0 (0/1 da 2), Filiberti 4 (1/3 da 2), Schifalacqua* 12 (4/18 da 2), Gaiola 4 (2/8 da 2), Campanella* 4 (2/7 da 2), Pavone 3 (1/2 da 3), Coderoni. All. Moscovini

Tiri da 2: 15/60 – Tiri da 3: 7/17 – Tiri Liberi: 8/17 – Rimbalzi: 40 12+28 (Schifalacqua 5) – Assist: 5 (Filiberti 2)

Arbitri: Roiaz M., Riggio S.

Terzo atto stagionale per il derby capitolino, vinto nei due precedenti dalla Stella Azzurra. I ragazzi di coach Gandolfi non vogliono smentire i favori del pronostico e partono forte nella prima parte di gara, in cui ritoccano continuamente il massimo vantaggio (+35 per il 57-22 a pochi secondi dall’intervallo lungo). Troppo il divario fra le due squadre, con l’Eurobasket appannata in attacco e succube nel pitturato. Nel secondo tempo gli stellini – Penè il migliore con 23 punti e 15 rimbalzi – amministrano l’ampio vantaggio fino all’83-59.

COLUMBUS CANTU’ – ONETEAM BASKET FORLI 86 – 65

Parziali: 22-15, 48-36, 66-48, 86-65

COLUMBUS CANTU’: Banfi, Caglio* 13 (4/6, 1/1), Gennari 2 (1/2, 0/1), Lanzi* 8 (3/5 da 2), Arienti 16 (5/9, 1/3), Merlo* 6 (3/6, 0/2), Pozzi 7 (1/7, 1/3), Procida* 18 (3/7, 3/5), Carcano 0 (0/1 da 2), Marazzi* 11 (4/7 da 2), Consonni, Longhi 1 (0/1 da 2). All. Visciglia

Tiri da 2: 24/51 – Tiri da 3: 6/15 – Tiri Liberi: 20/34 – Rimbalzi: 42 18+24 (Caglio 5) – Assist: 0 (Squadra 0)

ONETEAM BASKET FORLI: Zambianchi 11 (5/6 da 2), Gaspari 2 (0/1 da 3), Torelli* 8 (3/6 da 2), Mistral, Creta 2 (1/3, 0/1), Fabiani* 3 (1/5 da 2), Prandini* 7 (0/1, 1/3), Adamo 2 (1/2 da 2), Squarcia* 4 (1/4 da 2), Bertoni 0 (0/2 da 2), Flan* 21 (5/11, 2/5), Ciadini 5 (1/2, 1/4). All. Nanni

Tiri da 2: 18/42 – Tiri da 3: 4/14 – Tiri Liberi: 17/26 – Rimbalzi: 36 11+25 (Flan 10) – Assist: 0 (Squadra 0) – Cinque Falli: Creta, Prandini

Arbitri: Arianti F., Farneti S.

La Pallacanestro Cantù prende già dai primi possessi il comando delle operazioni. Trascinati da capitan Procida (18p), i canturini mettono un buon margine di distanza nel primo periodo, e rimangono in doppia cifra per tutta la prima fase. Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di coach Visciglia alzano ulteriormente i ritmi. A Forlì non bastano i 21 punti di Flan, e all’ultima sirena è 86-65 per i lombardi.

LEONCINO MESTRE – VIRTUS BASKET PADOVA 83 – 54

Parziali: 19-21, 35-36, 57-46, 83-54

LEONCINO MESTRE: Mialich 2 (1/1, 0/1), Musco 11 (4/8, 0/2), Marcon, Toffanin* 17 (3/6, 3/11), Tonon NE, Rossato* 12 (4/8, 1/4), Coutinho NE, Golfetto, Parisi* 2 (1/3 da 2), Bellio, Bisceglie* 39 (9/18, 4/7), Pacetta* 0 (0/1 da 2). All. Toffanin

Tiri da 2: 22/45 – Tiri da 3: 8/25 – Tiri Liberi: 15/28 – Rimbalzi: 47 12+35 (Bisceglie 16) – Assist: 9 (Bisceglie 4)

VIRTUS BASKET PADOVA: Varagnolo 1 (0/3, 0/3), Zanella 0 (0/2 da 2), Pellicano* 15 (3/6, 3/4), Bacchin, Trentin* 0 (0/3, 0/3), Mazzonetto* 16 (6/12, 1/2), Marinello 3 (1/3, 0/1), Stecca 0 (0/1 da 2), Pezzolo NE, Croccolo* 8 (2/6, 1/3), Trento 0 (0/1 da 3), Guevarra Malveda* 11 (3/8, 1/5). All. Salvato

Tiri da 2: 15/44 – Tiri da 3: 6/22 – Tiri Liberi: 6/14 – Rimbalzi: 41 9+32 (Croccolo 7) – Assist: 9 (Varagnolo 3) – Cinque Falli: Marinello

Arbitri: Guercio D., Montalbetti R.

Leoncino Mestre e Virtus Padova sono alla quarta sfida stagionale, con i padovani avanti 2-1 negli scontri in regione. Anche nella sfida che vale un posto fra le prime quattro d’Italia della categoria i ragazzi di coach Salvato – tutti rasati a zero, staff compreso, per l’occasione – partono meglio. Difesa a tutto campo e ottime soluzioni offensive valgono il primo vantaggio firmato Pellicano (9 punti nel periodo apertura, chiuderà con 15). I mestrini non stanno però a guardare, e con Bisceglie pareggiano e sorpassano i rivali a inizio del secondo periodo (23-21).
Il derby continua punto a punto fino a 3′ dalla fine del terzo periodo, quando il Leoncino Basket Mestre fa registrare il primo strappo di rilievo. A segnare la tripla che spezza la gara è ancora Bisceglie (54-43), vero mattatore della gara con 39 punti e 16 rimbalzi. Il numero 18 ha troppa voglia di trascinare la propria squadra in semifinale, e negli ultimi 10′ la Virtus Padova non trova più le contromisure ai Leoni di Mestre.

MENS SANA SIENA – UNIPOL VIRTUS BOLOGNA 97 – 77

Parziali: 23-18, 49-38, 74-59, 97-77

MENS SANA SIENA: Bogliardi* 12 (7/9, 0/5), Santini 6 (3/3, 0/5), Saladini* 26 (7/9, 2/3), Calvellini, Milano* 7 (1/2, 1/1), Cappelletti* 16 (5/11, 1/5), Picchianti, Lombardi 0 (0/1 da 3), Riismaa* 23 (7/13, 1/2), Giorgi 5 (1/2, 1/1), Zacchini 2 (1/1 da 2). All. Armellini

Tiri da 2: 32/50 – Tiri da 3: 6/23 – Tiri Liberi: 15/25 – Rimbalzi: 37 11+26 (Bogliardi 13) – Assist: 6 (Bogliardi 4)

UNIPOL VIRTUS BOLOGNA: Tinti* 0 (0/1 da 3), Lullo, Peterson* 7 (3/5 da 2), Solaroli* 13 (4/6, 0/3), Alberti 1 (0/1 da 2), Orsi* 12 (4/15, 0/2), Nobili 14 (4/4, 1/1), Barbieri, Ruffini 7 (2/3, 1/1), Lolli 7 (1/2, 1/1), Bortolani, Guastamacchia* 16 (5/11, 2/4). All. Largo
Tiri da 2: 23/47 – Tiri da 3: 5/13 – Tiri Liberi: 16/23 – Rimbalzi: 31 5+26 (Peterson 6) – Assist: 3 (Solaroli 2)

Arbitri: Castello F., Doronin V.

Dulcis in fundo nella giornata dei Quarti al PalaSavelli. Di fronte la Mens Sana Siena, leader del Girone D, e la Virtus Bologna, seconda forza del Girone C. Partita subito avvincente fra due squadre che hanno fatto la storia recente del basket giovanile italiano. La tripla di Nobili (14p) vale il primo allungo virtussino (14-7), ma i senesi hanno nel quintetto uno scatenato Saladini (26p). Il giovane play detta i ritmi e soprattutto sporca il tabellino nel secondo periodo. È lui, insieme al solito Riismaa (23p+9r), a cambiare l’inerzia della gara e a portare i biancoverdi sul + 8 a 5′ dall’intervallo lungo (34-26).
I mensanini fanno loro la gara nel terzo periodo. Cappelletti (16p) e Bogliardi (12p) sono mortiferi al tiro, e lo spread si allarga fino al massimo di +19 (62-43). La Virtus non molla, ma la ferita è troppo profonda e al minuto 40′ il tabellone si spegne sul 97-77.