Stagione 19/20 campionato serie B

«Vogliamo non deludere i tanti tifosi della Broetto»

Il patron Bernardi illustra le prospettive dell’annata

Per la Broetto Virtus, il via ufficiale nel secondo anno di serie B sarà anticipato: si giocherà infatti alle 15 la gara d’esordio della formazione di Massimo Friso domenica 2 ottobre in quel di Cagliari con i neopromossi Pirates Accademia Sestu. Il team manager neroverde Andrea Costa ha raggiunto l’accordo con la società isolana per anticipare entrambe le partite (anche la gara di ritorno, in programma alla Kioene Arena il 15 gennaio, si disputerà alla stessa ora), consentendo così alle squadre il rientro a casa nella stessa serata della domenica. A giorni, è attesa la formalizzazione da parte Fip.
Intanto, il presidente e patron Gianfranco Bernardi illustra le prospettive dell’annata a livello societario. «Avevamo bisogno di nuove idee e di strutturare maggiormente la società – spiega, confermando di avere delegato al figlio Nicola le funzioni operative – che alla fine degli anni ’90, dopo la serie A con Vicenza, è ripartita con il sottoscritto, il vice presidente Papa, il consigliere Ruggiero e passo dopo passo è cresciuta fino al ritorno l’anno scorso nella pallacanestro che conta. Così abbiamo allargato il consiglio al quale nei giorni scorsi si è aggiunta un’altra grande competenza, quella del vicepresidente federale Guolo, un ex virtussino che dai primi anni ’70 ha vestito a lungo in neroverde e che ha maturato grandi esperienze prima come presidente del comitato provinciale e in quest’ultimo mandato in ambito regionale. Un dirigente che già in queste prime settimane sta dando un grande contributo in idee e programmi».
Poi si sofferma sugli obiettivi della squadra: «Vogliamo fare bene per ripagare il grande interesse che abbiamo creato in città e l’aiuto di uno sponsor, meglio un amico, appassionato come Broetto. Avevamo un gran timore nello scegliere il palasport come campo base del ritorno nella terza serie, invece i tifosi ci hanno seguito, anzi sono triplicati rispetto a quanti ci seguivano in via Rovigo, è stato un successo insperato. Quest’anno non possiamo deluderli e devo ringraziare il dirigente Rugo che si è mosso con decisione e alla fine abbiamo la squadra che volevamo. Nonostante questo però non sarà facile ripeterci. Con l’arrivo delle big emiliane il campionato sarà ancora più difficile, ma non vedo l’ora che arrivi giovedì per la prima amichevole (a Noventa con l’Oderzo di serie C Gold, ndr) e poi il 2 ottobre che inizi il campionato».
Giovanni Pellecchia
alt
6 settembre 2016