Stagione 19/20 campionato serie B

Vice coach Riccardo De Nicolao presenta l’Urania Milano

Big match della 23 esima giornata di Serie B è sicuramente la sfida al vertice tra Antenore Energia Virtus Padova e Super Flavor Urania Milano.

Una super sfida che mette in palio punti pesanti per le zone alte della classifica e che andrà di scena domenica alle ore 18 nel palazzetto di via Rovigo a Rubano.

«Milano è sicuramente una squadra costruita per cercare di vincere il campionato» spiega l’assistant coach Riccardo De Nicolao. «Hanno un roster importantissimo con giocatori che per anni hanno calcato i campi di A2 o giocatori come Piunti che la Serie B l’hanno vinta per due stagioni di fila.

Come playmaker hanno Simoncelli, un giocatore rapido che cerca molte situazioni individuali, buon penetratore ed è uno dei playmaker che si prende più conclusioni di tutto il girone.

Come esterni poi ci sono due veterani come Scanzi e Santolamazza, e Scanzi nel suo ruolo di guardia forse è il giocatore più forte del campionato che viaggia col 50% da tiro da tre.

Sotto canestro invece hanno Piunti, top scorer dei suoi, giocatore bravo nei rimbalzi e nel giocare i pick’n’roll, molto forte nei disturbi difensivi e nelle stoppate grazie alle sue braccia lunghe. Come 5 c’è Eliantonio che di fatto è un falso lungo perché se fisicamente è sopra i 2 metri in verità poi è un buon tiratore, spara poco da spalle a canestro ma ama maggiormente spaziare anche da fuori dall’arco dei tre punti. Infine c’è Paleari, che porta esperienza e che nonostante gli anni che passano si fa ancora trovare pronto.

Una squadra che sarà difficile da decifrare perché in grado di andare  spesso sopra i dieci punti a partita con cinque sei giocatori, e in ogni sfida sale in cattedra qualcuno di diverso, quindi non sarà semplice trovare le contromisure.

Noi però siamo in casa, giochiamo nella tana di Rubano quindi dovremo far valere tutto il nostro fattore campo, rimanendo uniti e cercando di spuntarla nel finale. Questi due punti infatti ci consacrerebbero in testa al girone prima della pausa».

Luca Perin