Stagione 2020/2021 - campionato serie B

Una partita indimenticabile, per chi non c’era il finale raccontato da Ozzano

L’incredibile rimonta dell’Antenore Energia raccontata dagli avversari. L’ultimo quarto e il supplementare estratti dalla cronaca della partita pubblicata sulla pagina facebook dei New Flying Balls.

Ultima frazione che vede Ozzano tornare sul +10 merito a Folli, Padova prova a rifarsi sotto grazie a Motta e Ferrari ma la Sinermatic non ci sta e con i canestri di Mastrangelo e Klyuchnyk e la quarta bomba della serata di Galassi arriva il nuovo +11 a 3’ dallo scadere (75-64).

La panchina ospite chiama time out, la difesa a zona impartita da coach Rubini premia i biancoverdi che, dopo il -9 di Filippini dalla lunetta, recuperano 2 importanti palloni da due rimesse consecutive: nella prima Filippini fa -7, nella seconda gli arbitri fischiano antisportivo a Dordei, con Padova che lo sfurtta al meglio segnando entrambi i liberi e infilando la tripla del -2 (78-76).

In un minuto la partita è riaperta con l’inerzia che diventa tutta padovana. De Nicolao segna il 78 pari, poi fa 1/2 ai liberi per il sorpasso (78-79); Dordei interrompe il digiuno ozzanese con il fondamentale canestro dell’80-79. Chiusolo recupera palla, si prende fallo e fa 2/2 a 28” dalla fine per il +3 Ozzano (82-79). Motta da tre sbaglia ma subisce un fallo ingenuo di Mastrangelo, realizza 2 liberi su 3 riportando Padova sul -1 (82-81). Dall’altra parte ancora Chiusolo dalla lunetta si dimostra glaciale (84-81) ma a 4 secondi dalla fine Motta da 3 punti segna il canestro della parità (84-84). Chiusolo sbaglia l’ultimo tiro e il match va al supplementare.

L’overtime si tinge fin dal primo minuto di neroverde con 5 punti consecutivi di uno strepitoso Filippini (84-89). Agusto non ci sta e segna la tripla del -2 (87-89) prima di abbandonare il match per falli. La partita prosegue con diverse interruzioni per falli, e in pochi minuti usciranno Dordei e Chiusolo da una parte, De Nicolao e Piazza dall’altra.

Schiavon a 1’40” dalla fine segna una tripla che fa malissimo per Ozzano, -6 (90-96); entrambe le squadre si dimostrano brave ai liberi e, quando Padova sbaglia, arriva prontamente il rimbalzo di Filippini che si prende il fallo, segna i due liberi che valgono il +8 e la fine di ogni speranza ozzanese.

Sulla sirena inutile è la quinta tripla della serata di Mastrangelo, il tabellone premia gli ospiti, 99 a 104 il punteggio finale.