Stagione 19/20 campionato serie B

U15 news dalla Virtus Araceli

Iniziato il campionato della Virtus Araceli
Le prime tre partite

1^ giornata di andata
Noventa – Virtus Araceli 30 – 38

Virtus Padova: Paoli 5, Peghin 11, Sirimarco 2, Moreale 3, Negri 4, Soto Rodriguez 1, Grassetto 3, Tessarolo 7, Visentin, Antonello, Cogo 2, Ghinato.
All. Pittarello L.

2^ giornata di andata
Virtus Araceli – Mestrino: 38 – 69

Virtus Padova: Paoli 4, Tessarolo 4, Antonello 2, Visentin, Sirimarco, Moreale 3, Peghin 1, Ghinato 10, Grasseto 1, Negri 2, Cogo 3, Tono 8.
All. Pittarello L.

La prima partita del campionato ci porta ad affrontare il Noventa in trasferta, avversario incontrato due settimane prima in amichevole pre campionato. Un buon inizio ci vede andare subito in vantaggio di 10, costringendo Noventa a chiamare time out già nei primi minuti. Da subito dimostriamo grande voglia e impegno, che si traducono in una buona difesa che riesce a limitare Noventa a soli 5 punti segnati nei primi due quarti, ma dall’altra parte del campo non riusciamo ad essere altrettanto efficaci. Concludiamo il secondo quarto in vantaggio 23 a 5 ma con la consapevolezza che si  potesse fare molto di più soprattutto nella metacampo offensiva.
Il rientro in campo però non è degno di una squadra che vuole portare a casa la partita e, con la presunzione di chi forse pensava già di averla vinta, riusciamo a tenere botta all’ottimo ritorno di Noventa segnando solo 15 punti in due quarti. Alla fine portiamo a casa i due punti, ma giocando solo due quarti su quattro, non sempre il risultato ci premierà a fine partita.
E la dimostrazione ci si presenta a sette giorni di distanza quando nella palestra dell’Einaudi si presenta il Mestrino. Tra le squadre di sicuro più attrezzate dei due gironi U15, il Mestrino può fare affidamento su un gruppo importante da un punto di vista fisico e con alcune individualità tecniche molto buone, come dimostrano i risultati ottenuti l’anno precedente.
Da parte nostra però l’inizio di partita non è di sicuro dei migliori e paghiamo un atteggiamento troppo remissivo, concludendo il primo quarto 5 a 19 in favore degli ospiti. Nonostanze una partenza non troppo promettente riusciamo a rientrare in campo con più cattiveria agonistica e un po più di cinismo in attacco che ci permettono di rimanere in partita e giocarcela alla pari fino a fine terzo quarto mantenendo però il distacco preso nei primi dieci minuti.
Quando nell’ultima frazione serviva poi provare qualcosa in più per accorciare maggiormente la differenza punti, siamo crollati subendo il parziale finale che ha portato il punteggio sul più 30 per Mestrino.
Dopo una nuova settimana di lavoro siamo pronti a ripartire da ciò che di buono si è visto in queste prime due partite per afforntare Vigodarzere, altro avversario molto ostico del girone!
FORZA VIRTUS!

3^ giornata di andata
Pallacanestro Vigodarzere – Araceli Ardens 42 – 41
Parziali: 16-15; 11-9; 10-10; 5-7

Araceli Ardens: Paoli 7, Tessarolo 4, Antonello, Visentin, Soto Rodriguez, Moreale, Peghin 6, Ghinato 2, Grassetto 3, Negri 7, Cogo 3, Tono 9.
All. Pittarello L.

Vigodarzere: Ceccarello, Tonietto, Fuamba 10, Grazian 2, Rosso, Pasqualotto 4, Niero 6, Agostini 4, Amico, Rinaldi 3, Tollin 8, Schiavon 5.
All. Bettella A. Ass. Schiavo N. – Fanton A.

Sabato 22 si sono affrontate al PalaCertosa di Vigodarzere la squadra di casa e l’Araceli Ardens. La sfida si preannuciava molto equilibrata e così è stato fino agli ultimi minuti di gara.
Nel primo quarto riusciamo da subito a trovare buone soluzioni in attacco ma non siamo altrettanto efficaci nel contrastare le iniziative avversarie, così qualche tiro di troppo sbagliato da fuori tiene il punteggio pressochè in parità.
Nel secondo periodo qualche problema di falli e un approccio troppo timido su tutti i palloni incerti (spesso preda dei padroni di casa) non ci permettono di agganciare Vigo e così torniamo negli spogliatoi sotto di tre punti.
Al ritorno in campo la trama non cambia e la partita prosegue sugli stessi binari dei primi due quarti con le due squadre che continuano a sorpassarsi nel punteggio fino agli ultimi minuti.
Alla fine la partita la porta a casa Vigodarzere che ha saputo essere più cinica e più attenta nei momenti fondamentali della partita, ma rimane per noi l’amarezza di non avere vinto una partita in cui abbiamo tirato 2/16 ai liberi, troppo poco per poter pensare di non pagarne le conseguenze.
Ora testa alla prossima giornata, che ci vede affrontare in casa l’Arcella, sarà l’occasione per riscattarci subito! Forza Virtus!