Stagione 19/20 campionato serie B

Patron Bernardi lascia

Al comando della Broetto Virtus arriva il figlio Nicola

Si è aperta con la benedizione di don Umberto Sordo, parroco del Duomo, la nuova stagione della Broetto Virtus. Al secondo anno nella Serie B di basket, la società neroverde ha sposato la linea della continuità confermando gran parte del roster, che ha agguantato i playoff nella passata stagione. Oltre a Claudio Nobile e Marco Cusinato, i due innesti del reparto lunghi, la “vernice” alla storica palestra di via dei Tadi ha regalato altre novità al gruppo di fedelissimi presenti al raduno.

La prima, più eclatante, riguarda il successore naturale del patron Franco Bernardi, con l’investitura ufficiale del figlio Nicola al ruolo di dirigente responsabile. Proprio Bernardi junior è stato il primo a prendere la parola dopo la presentazione della squadra di Massimo Friso da parte del diesse Massimo Caiolo.
«Abbiamo solo due nuovi giocatori nel roster», ha sottolineato, «ma è una scelta dettata dalla volontà di confermare il gruppo, che la passata annata ha fatto… miracoli. È stata una scommessa vinta, come quella della Kioene Arena, dove giocheremo anche quest’anno grazie al sostegno dell’amministrazione comunale con dodici gratuità concesse. Ci sono state delle partenze dolorose, in primis quella del capitano Leo Busca, di Francesco Di Fonzo, Riccardo Contin, Filippo Sabbadin e Francesco Tuci. Siamo una società che è stata grande e che sta cercando di ripartire passo dopo passo. L’obiettivo? La salvezza, ma se i ragazzi volessero regalarci qualcosa di simile alla passata stagione, siamo ben disposti».
Sempre nell’ottica di rafforzamento dell’organigramma societario, va considerato l’ingresso di Riccardo Guolo, ex presidente della Fip di Padova e attuale vicepresidente della Fip Veneto, in qualità di responsabile dei rapporti istituzionali. Altre new entry di spessore interessano lo staff tecnico del vivaio con gli arrivi di Valerio Salvato e del prof Bepi Faggin.
Il roster della Broetto.
Play: Leo Clark (’98), Stevan Stojkov (’89).
Guardie: Giovanni Bonetto (’97), Jean Carlos Canelo (’89), Gabriele Salvato (’92).
Ali: Enrico Crosato (’85, capitano), Matteo Ferrara (’97), Federico Schiavon (’88).
Centri: Marco Cusinato (’95), Emanuele Deserti (’98), Marco Lazzaro (’92), Claudio Nobile (’82), Enrico Visentin (’99).
Allenatori: Massimo Friso, Adriano Primon, Lorenzo Pomes.

Mattia Rossetto

mattino_logo
24 agosto 2016