Stagione 19/20 campionato serie B

Ozzano, chi sono gli avversari dell’Antenore

La partita tra Antenore Energia Virtus e Ozzano presentata da Vito Vigneri in Sesto Uomo Virtus con un’analisi attenta del roster e delle statistiche del team di coach Grandi.

La sconfitta di domenica scorsa a Faenza non è ancora ben digerita ma comunque il “turbinio al basso ventre” darà la giusta carica per affrontare la 43esima settimana del 2018, quea in cui i nostri “paladini nero-verdi” avranno davanti un trittico di partite impegnative se non altro perché si gioca ogni tre giorni e bisogna centellinare energie fisiche e mentali.

Domenica 21/10/18 ore 18.00 Pala Kioene Virtus Antenore Energia – New Flying Balls Ozzano

Mercoledì 25/10/18 ore 20.30 “Tana” di via Rovigo Virtus Antenore Energia – BMR Reggio Emilia

Domenica 28/10/18 ore 18.00 Desio Pall. Aurora Desio 94 – Virtus Antenore Energia

Ma sbircemo in casa di sti avversari per capir chi se!!!

Prima “spina” da togliere domenica gli emiliani neopromossi dell’Ozzano.

Compagine affrontata circa un mese fa in quel di Piove di Sacco, in uno dei vari match di pre-season in cui i Tusi di Coach R ebbero la meglio sui “bolognesi di periferia”, più o meno in scioltezza!!!

Ma bisogna dimenticare quella vittoria perché “se passa” un mese e coach Federico Grandi (sesto anno sulla panca di “Uzän”) ha rimesso a posto gli ingranaggi di un “giocattolino” ben rodato con elementi che giocano assieme dalla scorsa stagione, quella della promozione nella terza serie nazionale.

Infatti la compagine del presidente Cuzzani, nel segno della continuità, ha mantenuto 8/12 del roster della scora stagione dai playmaker Mario Chiusolo e Nunzio Corcelli, alle guardie Marco Morara e Matteo Folli, l’ala Giovanni Agusto, il centro Luigi Dordei e gli under Mattia Masrè e Mattia Mengol.
Gli innesti fatti nell’ottica della programmazione e “del non fare follie” sono rappresentati da giocatori d’esperienza come il centro ucraino Dmitri Klyuchnik (C Gold Fiorenzuola) e la guardia Nicola Mastrangelo (B Cento) e dalle “giovani leve” prese dai vivai della regione: il play Riccardo Salvardi (Ferrara), le ali Leonardo Laghetti e Giovanni Giannasi (Fortitudo Bologna), la guardia Alessandro Ranocchi (Andrea Costa Imola).

Squadra con il morale a mille reduce da due vittorie su due incontri!
“Roboante” quella all’esordio in categoria se non altro perché conquistata sul difficile campo di Crema, di “carattere” quella nel derby casalingo contro Lugo.

Le statistiche ci “prospettano” una squadra che non disdegna le conclusioni dal perimetro, anche se per adesso le percentuali non premiano queste soluzioni (32%) e che “punta” sul gioco nel pitturato, non a caso i lunghi Dordei e Augusto sono i primi due marcatori della squadra.

Ottima la percentuale dalla “linea della preghiera” 85%.

Ma le statistiche lasciano il tempo che trovano (siamo alla seconda gara della stagione) quello che non è da sottovalutare è l’entusiasmo dell’ambiente e il buon momento mentale del roster, che uniti ai meccanismi di gioco collaudati rappresentano un avversario da non sottovalutare!!!

Insomma ci sono tutte le premesse per una settimana da “urlo” e quindi non ci resta che ammirare i Tusi domenica al Pala Kioene e “urlare”….

Forzaaaa Virtus
Forzaaaaa Tusiiii!!!

Vito Vigneri