Stagione 2023/2024 - Campionato serie B Nazionale

Nuovo successo e l’Antenore chiude l’anno confermando il quarto posto in classifica

Settima vittoria consecutiva per la Virtus che, dopo una prima metà di partita equilibrata, cambia marcia e porta a casa due punti importanti

L’Antenore chiude il 2022 con un successo, il settimo consecutivo, al termine di una partita combattuta fino a metà gara, quando la squadra riesce a spingere sull’acceleratore e, nel terzo quarto, spinta dalle prestazioni di Francesco Paolin e Michele Ferrari (21 e 22 punti a referto), fa registrare il break decisivo che spezza l’equilibrio. I giocatori di Coach De Nicolao possono così festeggiare il Natale, forti del consolidato quarto posto in classifica in attesa del big match alla ripresa, a gennaio, contro Orzinuovi.

La voce del Coach 

“Oggi siamo partiti creando molto, ma sbagliando altrettanto nei primi due quarti. All’intervallo ho chiesto ai ragazzi un cambio di marcia e maggior attenzione in difesa, e in questo modo siamo riusciti a trovare nella terza frazione il break decisivo. – ha commentato a fine partita il coach di Virtus Basket Padova, Riccardo De Nicolao Risultati alla mano, ci siamo conquistati il diritto di andare a gennaio a Orzinuovi per giocare un big match di alta classifica certamente complesso, ma che dovremo essere bravi a preparare e andare giocare a viso aperto.”. 

La cronaca della partita Antenore Energia Virtus Basket Padova – Viola Reggio Calabria 

PRIMO QUARTO 

I neroverdi iniziano bene il match con un parziale di 7-0 aperto dal canestro in avvio di Francesco De Nicolao e chiuso dalla tripla di Paolin. Michele Ferrari si mostra subito in palla e grazie ai suoi sei punti la Virtus è avanti (11-6) a metà frazione. Palermo prova a rifarsi sotto con la tripla di Di Giuliomaria, subito annullata da quella di Francesco Paolin che poi con due liberi fa registrare il 18-17 di fine primo quarto.

SECONDO QUARTO 

Gli ospiti partono bene nel secondo periodo e si portano avanti con due canestri consecutivi da oltre l’arco di Lombardo. L’Antenore risponde con una bella giocata Marangon-Ferrari ma Palermo continua a trovare nel tiro da tre la giusta chiave alla difesa a zona portandosi avanti (21-28). Padova riprende a giocare con maggior intensità in attacco e con i canestri di Cecchinato e Ferrari torna a un’incollatura di distacco. Entrambe le squadre scaldano le mani al tiro pesante: per i neroverdi le triple di Marco Lusvarghi e Capitan Schiavon ridanno il vantaggio alla squadra di Coach De Nicolao a 3’ 23’’ dall’intervallo (35-34). L’equilibrio perdura fino a metà gara con Leonardo Marangon che prima imbecca Francesco De Nicolao e poi, sulla sirena, trova la bomba che fissa il punteggio sul 42-40.

TERZO QUARTO 

Dopo la pausa lunga l’Antenore ricomincia con il giusto piglio in attacco, subito più fluido e in ritmo capitalizzando le giocate di Paolin e Giacomo Cecchinato che infila la tripla che manda avanti la Virtus (51-44). Michele Ferrari sotto canestro è una sentenza e Francesco Paolin a rimbalzo d’attacco e dalla linea del tiro libero trova i punti del più dieci (59-49). Il numero 91 neroverde è letteralmente on fire in questo quarto e propizia il break che manda avanti la Virtus di quindici lunghezze (70-55) grazie alla tripla, ai recuperi in difesa e gli assist per De Nicolao e Ferrari che possono segnare comodamente in contropiede e mantenere avanti l’Antenore sulla sirena del terzo quarto (72-58).

QUARTO QUARTO 

All’inizio degli ultimi 10’ i neroverdi provano a mettere subito il timbro decisivo sul match con Ferrari e il tap in a rimbalzo di Leonardo Marangon. Palermo prova senza troppi risultati a trovare soluzioni difensive sul rebus Paolin che permette alla  Virtus di conservare un comodo vantaggio a metà frazione. Gli ospiti sfruttano i liberi concessi per un antisportivo e un tecnico alla panchina neroverde riportandosi subito sotto (79-69) con 4’ da giocare. Ihedioha trova il canestro che da ossigeno all’attacco dell’Antenore, seguito a ruota da Michele Ferrari che mantiene a dieci le lunghezze di vantaggio. La tripla allo scadere del 24’’ riporta Padova avanti di tredici e fa esplodere il PalaRubano a un minuto dalla fine che può così applaudire i suoi giocatori che infilano il settimo consecutivo e chiudono al meglio prima della pausa natalizia.

ANTENORE ENERGIA  86 – GREEN BASKET PALERMO 75

ANTENORE ENERGIA VIRTUS PADOVA

Ferrari 22 (9/11, 0/0), Paolin 21 (4/7, 3/8), Ihedioha 10 (4/10, 0/3), Marangon 9 (1/2, 2/2), De Nicolao 8 (4/7, 0/0), Cecchinato 7 (2/3, 1/2), Lusvarghi 4 (0/3, 1/2), Schiavon 3 (0/0, 1/3), Osellieri 2 (1/1, 0/0), Bedin 0 (0/0, 0/0), Padovani 0 (0/0, 0/0), Ciadini 0 (0/0, 0/0)

GREEN BASKET PALERMO

Morciano 20 (4/5, 2/4), Costa 13 (5/13, 1/3), Caronna 13 (6/8, 0/0), Lombardo 9 (1/1, 2/4), Masciarelli 6 (1/4, 0/4), Markus 6 (3/8, 0/0), Di giuliomaria 4 (0/1, 1/8), Birra 3 (0/1, 1/1), Moltrasio 1 (0/0, 0/1), Ronconi 0 (0/0, 0/0)

Arbitri: Barra Federico e Mamone Leo

Note

Parziali: 18-17; 42-40 (24-23); 72-58 (30-18); 86-75 (15-17)

Tiri da due: 
Virtus Padova 25/44
Palermo 20/41

Tiri da tre:
Virtus Padova 8/20
Palermo 7/25

Tiri liberi:
Virtus Padova 12/16
Palermo 14/20

Rimbalzi:
Virtus Padova 43
Palermo 30

Assist:
Virtus Padova 17
Palermo 7