Stagione 19/20 campionato serie B

L’Antenore riparte da dove aveva finito. Il 2020 inizia con la vittoria a Crema

L’Antenore Energia deve sudare le classiche sette camicie per aver ragione di una motivatissima Crema che conduce per gran parte dell’incontro, viene agganciata sul finire del terzo quarto e poi a  5’21” dalla sirena. Nel finale al cardiopalma i neroverdi riescono a far fruttare la maggior esperienza.

Pallacanestro Crema – Antenore Energia Padova    63-64

Pallacanestro Crema: Forti 13 (0/2, 2/6, 7/9), Antonelli 10 (3/7, 1/3, 1/2), Brambilla 10 (4/6, 0/3, 2/3), Motta 10 (2/2, 2/4, 0/0), Vecerina 7 (2/6, 1/2, 0/0), Fabi 4 (2/4, 0/2, 0/0), Del Sorbo 4 (1/2, 0/4, 2/2), Gaetano 3 (1/2, 0/3, 1/2), Costanzelli 2 (0/1, 0/0, 2/2), Piccio 0 (0/0, 0/1, 0/0), Bonvini e Agarossi n.e. – All. Dognini – Ass. Pedroni.

Tiri da 2: 15/32 (47%) – Tiri da 3: 6/28 (21%) – Tiri liberi: 15/20 (75%) – Rimbalzi: 29 (8+21 – Antonelli 7) – Assist: 17 (Forti 7)

Antenore Energia Padova: Ferrari 18 (7/10, 0/0, 4/4), Morgillo 13 (4/8, 0/2, 5/5), De Nicolao 10 (2/4, 2/4, 0/2), Bianconi 10 (4/5, 0/5, 2/5), Dagnello 8 (1/4, 2/5, 0/0), Piazza 3 (0/2, 1/6, 0/0), Pellicano 2 (1/1, 0/0, 0/0), Calò 0 (0/1, 0/0, 0/0), Schiavon 0 (0/0, 0/0, 0/0), Baccaglini n.e. – All. Rubini – Ass. De Nicolao e Primon.

Tiri da 2: 19/35 (54%) – Tiri da 3: 5/22 (23%) – Tiri liberi: 11/16 (69%) – Rimbalzi: 32 (5+27 – Ferrari e Morgillo 9) – Assist: 20 (De Nicolao 6)

Parziali: 21-13, 13-17 (34-30), 13-17 (47-47), 16-17 (63-64)

Statistiche

Grazie ad una grande rimonta l’Antenore Energia di coach Rubini riesce ad espugnare Crema con un pirotecnico 63-64 arrivato al termine di 40’ combattutissimi e dopo un inizio di gara certamente negativo.

La vittoria consente ora alla Virtus di rimanere al secondo posto a pari merito con San Vendemiano a -2 da Bernareggio allungando anche la classifica, ma purtroppo non di accedere alla Final Eight di Coppa Italia in virtù dello scontro diretto in favore della Rucker.

Come detto, non un bel avvio di gara per i neroverdi. Crema chiude i primi 10’ avanti 21-13 approfittando di una Virtus imballata e poco fluida nella manovra.

Nella parte centrale del secondo periodo però i ragazzi di coach Rubini ritornano in partita con un 0-9 di parziale che riporta l’Antenore Energia a -4. Una tripla di Dagnello dà il via alla rimonta, con gli spunti poi di Piazza e De Nicolao a rifornire sotto canestro Ferrari e Morgillo.

Con il primo tempo chiuso 34-30 per Crema, nel secondo si viaggia sui binari dell’equilibrio e della grande intensità. Crema nel terzo periodo prova a tenere a distanza sul -2 o -4 Virtus, ma Bianconi alla fine riesce a firmare il 47-47 al 30’ completando la rimonta.

Gli ultimi 10’ diventano quindi infuocati. Una tripla di De Nicolao sembra spingere l’inerzia in favore dell’Antenore Energia, Bianconi però arriva a cinque falli e Crema approfitta del momento di confusione per andare sul 56-52. A cambiare le carte in tavola ci pensano De Nicolao e Piazza con due triple dall’enorme peso specifico. Virtus comunque non riesce a trovare lo strappo decisivo e la partita si protrae in un finale a punto a punto da infarto. Un canestro di Denik e un 2/2 dalla lunetta di Ferrari mettono il risultato sul 63-64 a 90’’ dalla fine. Virtus prova a chiudersi dietro ma alla fine Forti si conquista un giro in lunetta a 20’’ dal termine: fin lì infallibile ai liberi il play rosanero incappa in un clamoroso 0/2 che salva Virtus. De Nicolao mandato in lunetta non riesce a mettere una pietra sulla partita, e nel finale una strepitosa difesa di Dagnello e la tripla fallita sulla sirena di Antonelli permettono all’Antenore Energia di festeggiare la dodicesima vittoria sulle quindici partite di questo girone d’andata di regular season.

In casa Virtus prove sontuose per Ferrari con 18 punti e 9 rimbalzi e per Morgillo con 13 punti e sempre 9 rimbalzi. In doppia cifra poi Bianconi e De Nicolao con 10 ed infine due triple a testa per De Nicolao e Dagnello. Per Crema buona prova dell’ex Virtus Matteo Motta con 10 punti.