Stagione 2020/2021 - campionato serie B

La presentazione, un’altra manifestazione riuscita

Si è svolta lunedì sera, organizzata da Paola Marini, la presentazione della serie B. Una serata molto piacevole in cui i tifosi si sono stretti alla squadra.

Una gran bella serata, questo il commento generalizzato di chi ha partecipato alla presentazione ai tifosi della Broetto Virtus Padova che anche quest’anno si è tenuta nella storica palestra di via dei Tadi, all’interno del patronato della Cattedrale. Una manifestazione che ogni anno richiama un numero maggiore di appassionati e che in questa occasione è stata ulteriormente arricchita grazie alla presenza e agli interventi delle autorità dall’assessore allo Sport del Comune di Padova alle massime cariche federali della pallacanestro veneta.

Particolarmente felici il presidente Bernardi e il vice Papa che hanno dato il via a quella che con il passare del tempo è diventata una tradizione. Fino a pochi anni or sono però tutto si risolveva in pochi minuti: al termine del primo allenamento dell’anno i giocatori si ritrovavano in segreteria con i massimi dirigenti e senza troppi convenevoli gustavano un buffet di pasticcini offerto dal presidente e la serata si chiudeva con un brindisi beneaugurante. Nessun discorso, tanta allegria e pacche sulle spalle. Piano piano l’interesse attorno alla squadra è cresciuto, complice soprattutto il passaggio alla terza serie nazionale e l’arrivo di giocatori capaci di far sognare i tifosi più competenti e affezionati.

Nonostante la data infelice, con moltissime famiglie fuori città per godersi le vacanze estive, la palestra intitolata alla memoria dell’indimenticato Giorgio Frescura alle 19.30 si è riempita e dopo la benedizione di don Sordo è toccato ai giocatori schierarsi sul campo da gioco chiamati uno ad uno dal d.s. Massimo Caiolo, per l’occasione speaker d’eccezione. Gli applausi non si sono risparmiati e un generale spirito positivo è durato per tutta la serata.

A nome della società ha preso la parola il dirigente responsabile Nicola Bernardi che ha ringraziato tutti i presenti e si è è soffermato sulle vicende estive complimentandosi con il dirigente della serie B Roberto Rugo che è riuscito a centrare tutti gli obiettivi della società: la conferma del nucleo “autore di un campionato strepitoso” con la ciliegina finale del tesseramento di Claudio Nobile, “dimostratosi il miglior pivot del girone”. Dopo aver posto come obiettivo primario della stagione il decimo posto che garantisce la salvezza diretta, il dirigente virtussino si è appellato alla squadra “perché i tifosi che sono stati abituati bene con la qualificazione ai play-off dello scorso anno si aspettano un altro regalo”. Infine ha annunciato l’ingresso nelle fila dirigenziali di Riccardo Guolo, vice presidente regionale della FIP e soprattutto virtussino di lungo corso, che svolgerà un ruolo importante curando in particolare i rapporti istituzionali.

Quindi il microfono è passato all’assessore Cinzia Rampazzo che nonostante fosse in ferie ha voluto presenziare alla manifestazione per testimoniare la vicinanza di tutta l’Amministrazione alla società neroverde e, dimostrando di aver seguito con interesse le vicende della scorsa stagione, ha augurato alla squadra di riuscire a migliorare l’esito dell’ultimo campionato ripartendo da subito con gli ottimi risultati conseguiti nella seconda fase del torneo.

Infine il presidente regionale della FIP Bruno Polon e quello provinciale Roberto Nardi hanno evidenziato l’importanza e la qualità del lavoro svolto dalla Virtus Padova non solo con la prima squadra ma anche con il florido settore giovanile.

A precedere il brindisi e il buffet, ottimamente organizzati da Paolo Segala, la parola è passata ai giocatori, dagli esperti Stojkov, Salvato, Nobile, al neo capitano Crosato, quindi ai giovani Bonetto e Ferrara che hanno iniziato la stagione alla grande cavandosela più che bene con il microfono. Unico intoppo di tutta la serata l’apertura della bottiglia di prosecco a cui, dopo il primo tentativo di JC Canelo, ha dovuto porre rimedio il neo capitano Crosato.

Da oggi la squadra inizia il lavoro fisico nei campi del CUS e per la prima amichevole bisognerà attendere l’arrivo di settembre quando avrà inizio il Broetto Tour che si concluderà a San Bonifacio con una stuzzicante amichevole contro la Scaligera Verona di serie A.