Stagione 19/20 campionato serie B

La Broetto ci prova ma il ko è indolore

(Il Gazzettino)
Nobile quasi subito fuori per un colpo all’inguine, Bergamo mostra la sua forza.
Sconfitta indolore, o quasi, quella patita dalla Broetto Virtus ieri a Bergamo, sul campo di una corazzata della categoria costruita con il solo intento del salto di categoria (dopo averlo visto sfumare in gara5 di finale l’anno scorso e in estate per la mancata acquisizione dei diritti da Scafati). Tanto più perchè la formazione di Massimo Friso aveva il totem Nobile solo a mezzo servizio (per un colpo subìto alla zona inguinale, e in campo 9 minuti).
La gara, anticipata dalla sfida tra i bambini del Minibasket delle due società, si è risolta nelle prime battute di gioco. O meglio, dopo il 2-0 virtussino siglato da Schiavon ribadito dal 4-3 di Canelo al 4′, i padroni di casa piazzavano un parziale di 8 a 0 nell’arco di due minuti con cui prendevano il comando delle operazioni. Di fatto, senza lasciarlo più. Nelle loro fila, particolarmente ispirato il play-guardia Panni: grande amico e concittadino del capitano virtussino Enrico Crosato, indicato in passato vicino alla stessa Broetto, e autore di ben 24 punti.
Bergamo toccava la doppia cifra di vantaggio già sul finire della prima frazione, ritoccando il massimo vantaggio del primo tempo sul +14 (27-13 al 13′) e addirittura sul +18 nella ripresa (47-29 al 27′). La Broetto Virtus, seguita anche in questa occasione da un pullman di tifosi, aveva il merito di non disunirsi, tentando in diverse occasioni il riavvicinamento.
Con la difesa orobica che metteva la museruola a Stojkov e Lazzaro, questa volta insieme a Canelo (14 punti, 2/3 da tre) si ergeva a inaspettato protagonista il pivot Marco Cusinato: 13 punti (4/7 da due, 1/2 da tre e 2/2 ai liberi) più 6 rimbalzi e 2 stoppate nei 21 minuti di impiego.

NAZIONALE UNDER 20. Matteo Ferrara (ala, 1.98,) figura tra i convocati dal Settore squadre nazionali per il raduno che si tiene oggi e domani a Roma agli ordini del ct e padovano d’adozione Maurizio Buscaglia.

ADMO. Mercoledì pomeriggio alle ore 15.15, a seguito del riuscito incontro organizzato dalla società neroverde al palasport di Rubano con l’Associazione Donatori Midollo Osseo, un quintetto si recherà negli ambulatori dell’ospedale ai Colli per sottoporsi al prelievo che consentirà di essere inseriti nel Registro dei donatori: il capitano Crosato, Lazzaro, Nobile, Stojkov e Deserti.


Giovanni Pellecchia
alt
27 febbraio 2017