Stagione 19/20 campionato serie B

Da una Virtus-baby slancio neroverde

(Il Gazzettino)
Colpo della società con il diciottenne due metri Edoardo Maresca per rimediare alla indisponibilità di Lazzaro. Viene dal Piacenza, campione d’Italia U20 a Cantù.
Si può definire high school Virtus… Nella giornata di ieri, la società neroverde ha ufficializzato il tesseramento di Edoardo Maresca: ala-pivot di 2.01, classe 98, proveniente dalla Bakery Piacenza con la quale ha disputato il girone di andata (1.8 punti e 0,5 rimbalzi negli otto minuti di impiego delle 12 gare disputate; 4 punti nella sfida del 9 dicembre contro la Virtus).
Edoardo Maresca, nato a Desenzano del Garda, ha iniziato a giocare a Peschiera meritando la convocazione nelle selezioni giovanili regionali; nel 2015, il passaggio a Cantù: dove disputa i campionati Under 20 DnG, laureandosi campione d’Italia, e Under 18 Elite. Nella scorsa stagione, prima di approdare all’ambiziosa Piacenza, oltre a raggiungere nuovamente le Finali nazionali Under 20 ha fatto la prima esperienza tra i senior: giocando in C Silver con l’ABC Cantù ma meritando anche tre convocazioni con la prima squadra canturina in Serie A allenata da Carlo Recalcati.
L’operazione per il suo arrivo, seppur smentita dai dirigenti virtussini, era stata impostata da almeno una decina di giorni: «Come identikit sarebbe il sostituito ideale di Lazzaro» aveva ammesso coach Daniele Rubini. Nelle ultime ore, però, il dirigente della prima squadra Roberto Rugo è riuscito a perfezionarla visto che gli stessi emiliani, al secondo posto in classifica e in piena corsa per la promozione, stanno completando il loro pacchetto di lunghi con un giocatore d’esperienza (il 37enne italo-franco-domenicano Sylvere Bryan dalla Fortitudo Bologna).
L’arrivo del giovane pivot ridà spessore al reparto lunghi virtussino pesantemente indebolito a causa dell’infortunio di Marco Lazzaro si legge nel comunicato ufficiale della società -. Con il tesseramento dei ventenni De Zardo e Maresca, la Virtus nello spazio di una settimana modifica la sua struttura aggiungendo fisicità ad una squadra che con il rientro di Canelo permetterà a coach Rubini di sfruttare la maggiore profondità del roster.
«Se De Zardo era il giocatore che in rosa ci mancava fin da quest’estate – chiarisce appunto Rugo -, l’arrivo di Maresca in questo momento è fondamentale proprio per sostituire Lazzaro».
Il giocatore, che da mercoledì sera si è aggregato ai nuovi compagni, farà il suo esordio domenica a Scandiano contro Reggio Emilia 2000.

Giovanni Pellecchia
alt
26 gennaio 2018