Broetto una settimana impegnativa

Coppa Italia – Oggi alla Unipol Arena di Bologna il CuoreNapoli (girone C) ha conquistato la Coppa Italia.

Complimenti a Orzinuovi che nonostante sia uscita sconfitta per 60 a 58 nella finale, ha tenuto alto l’onore del nostro girone. Da domani tutti torneranno a pensare al campionato, la serie B riparte per lo sprint finale, rimangono da disputare solo 8 giornate (la Broetto ne giocherà 5 in casa) per chiudere la stagione regolare e definire la classifica.

Si riparte – Dopo una settimana di allenamenti a ritmi ridotti con Canelo e Nobile tenuti precauzionalmente a riposo per guai muscolari e mezzo staff tecnico (Friso, Costa e Rugo) allettato da una pesante forma influenzale, la Virtus deve ritrovare da subito la giusta concentrazione per dimostrare che questa pausa è capitata a fagiolo per smaltire le tossine della sconfitta di Bergamo.

La Classifica – L’obiettivo di capitan Crosato e compagni sono i play-off e per centrarlo si deve, come minimo, conservare il vantaggio sulle più dirette inseguitrici, Milano, Reggio Emilia e Desio che rincorrono a 4 punti. Se invece si guarda avanti, come pretende coach Friso, i neroverdi faranno gara con Crema, squadra con cui attualmente condividono gli ultimi due posti della griglia, e tentare il difficilissimo riaggancio di Lecco, la sesta, che li precede di 4 lunghezze.

Crema – Il cammino dei neroverdi riprende proprio dalla sfida diretta con Crema. E’ una partita importantissima che a causa del calendario dei playoff del volley, definito in questi giorni, è stata anticipata a sabato sera. Si giocherà alla Kioene alle 21.00, un orario insolito che purtroppo non favorirà la partecipazione dei supporter ad una gara che si preannuncia caldissima. Crema è una squadra forte che nonostante abbia patito a lungo la pesante assenza del play titolare Pasqualin (sembra che rientrerà proprio sabato), è riuscita a non mettere mai in dubbio la sua posizione in zona playoff.

Fortitudo Bologna – Aiuterà la Broetto a ritrovare la concentrazione l’amichevole di lusso che mercoledì sera (inizio ore 20.30) vedrà i neroverdi affrontare la Kontatto Bologna, squadra che non nasconde obiettivi di promozione e attualmente è insediata in quinta posizione nel campionato di serie A. L’incontro è molto sentito, la Fortitudo ha un fascino indiscusso nel mondo del basket e nonostante più di qualche padovano abbia vestito la sua maglia, in tempi recenti non ricordiamo di averla vista giocare dalle nostre parti. L’ultimo nostro concittadino con la F sul petto è  Nazzareno Italiano, ala con un buonissimo tiro dalla lunga e un cuore grande così, nato all’Orfeo, dopo l’esordio tra i senior in una controversa stagione di serie C con l’allora ambizioso Rovigo, si è guadagnato con un incessante impegno i palcoscenici della massima serie.

Monselice Basket – A Monselice e dintorni c’è grande attesa, Solesino e Este sono piazze vicine con tanti appassionati che aspettano da tempo il basket d’alto livello, e anche a Bologna la partita sarà seguita, tanto che le emittenti del capoluogo emiliano Nettuno TV e Radio Nettuno hanno chiesto di trasmetterla in diretta.

Festa delle Donne – Si giocherà l’8 marzo e sarà una bella occasione per la festa della donna, grazie alla collaborazione della Federazione che sta cercando di coinvolgere uno staff di governo del match tutta al femminile e alle iniziative di Paola Marini che supportata dalla collaborazione del Monselice Basket, ha in serbo delle sorprese per tutte le signore che verrano al palasport.

Telethon – Lo scorso anno la Broetto organizzò l’amichevole pro Telethon a Montegrotto dove affrontò l’Universo Treviso in un confronto piacevole premiato da una buona partecipazione di pubblico, quest’anno grazie alla collaborazione del consorzio Tutti per Padova, è stato scelto l’impianto di Schiavonia in cui la Broetto ha già giocato affrontando gli Stings Mantova e richiamando tanti appassionati. L’ingresso sarà a pagamento, un biglietto dal costo di 5€ che rappresenta un’occasione affinché il basket padovano faccia un gesto nobile, l’incasso verrà infatti devoluto a supporto della ricerca per la cura delle malattie genetiche in una settimana che vedrà il basket al fianco di Telethon.