Stagione 19/20 campionato serie B

Broetto, grande rimonta per finire tra gli applausi

(Il Gazzettino)
Congedo stagionale vincente con Desio
La Broetto Virtus si congeda da questa sua seconda stagione in serie B (la terza serie nazionale) con un’esaltante vittoria, ottenuta sabato sera davanti al pubblico amico nel palasport di Rubano. La formazione di Massimo Friso, troppe volte vittima in questa stagione di rocambolesche rimonte subite (complici anche i suoi black out), si è resa protagonista a sua volta in questa occasione di una frutto della sua grinta e del suo orgoglio. Una rimonta che mandava letteralmente in visibilio i propri supporters intervenuti, con i quali ha anche festeggiato al termine, e che vale tra l’altro un lusinghiero nono posto finale in classifica (appena due punti sotto la zona play off). «Orgoglio per questi Tusi che mettono in campo sempre il cuore – la perfetta sintesi dell’annata anche secondo Energia Nero Verde, la frangia più calda del tifo virtussino – al di là dei risultati».
La Broetto Virtus, infatti, per tutto il primo tempo era stata costretta ad inseguire. Approcciando decisamente male la gara (0-9) e assistendo, non si sa se più ammirata o incredula, alle magie dell’ala ospite Torgano (autore di ben 26 dei suoi 34 punti totali nei soli primi 20′, con 6/6 da dietro l’arco dei 6,75). I neroverdi, andati ancora all’intervallo lungo in ritardo di quindici lunghezze (sul 26 a 41), già nella terza frazione dimezzavano lo scarto (46-54): erano, in particolare, capitan Crosato (9 punti e 13 rimbalzi) e Canelo (17 punti e ben 7 assist) a guidare la riscossa. Poi uno stratosferico Nobile (7/9 da due), che solo la distorsione alla caviglia riusciva a fermare, impattava sul 54 pari; e Schiavon dalla lunetta faceva materializzare il sorpasso virtussino sul 58-56 al 35′.
Ormai in totale fiducia, la formazione di casa arrivava a toccare con un ispirato Salvato anche il +10 (68-58) prima di contenere il tentativo di rimonta dei brianzoli.