Stagione 2020/2021 - campionato serie B

Sabato si festeggia la Broetto


Alle ore 20.30 contro Desio ingresso gratuito e festa finale con i nostri campioni.

Ultimo match di questa stagione… A Rubano sarà passerella d’onore per la Broetto!
Si sa, non ce l’abbiamo fatta (per un soffio) a raggiungere l’obiettivo play off: gli infortuni, un girone particolarmente tosto dove ogni avversario andava preso con le pinze e mai sottovalutato, dove bastava distrarsi un attimo e perdevi la partita, hanno tolto ad una giornata dalla fine la speranza di entrare anche quest’anno tra le prime otto del girone.
Ma di una cosa dobbiamo essere particolarmente fieri: siamo e restiamo nella terza Serie Nazionale!
Si gioca contro Rimadesio Desio, squadra che, come noi, ha lottato fino all’ultimo per un posto nei play-off. Società veterana del campionato cadetto – esordisce coach Massimo Friso – dalla grande tradizione e con un vivaio abbinato alle Finali Nazionali di molte categorie giovanili. Nel suo telaio composto da molti giocatori giovani, ha innestato nel girone di ritorno un giocatore importante del basket cadetto: Ariel Svoboda, argentino di passaporto italiano che nella sua lunga carriera in Italia vanta molte promozioni dalla B alla A ed esperienze in A2; di grandissima personalità, play-guardia di 192 cm, mancino e con un tiro da 3 terrificante. Svoboda e il contemporaneo arrivo di Eric Ruiu, ala grande proveniente da Casale Monferrato, hanno dato nuovo sprint alla squadra che ha lottato fino all’ultimo per un posto nei play-off. Filippo Politti, 1980, 205 cm, bolognese, nato nel vivaio della Fortitudo Bologna, una vita a segnare tanti punti, super veterano, sempre tra i migliori marcatori nel suo ruolo del campionato di B. Insieme a lui nel ruolo di pivot, un altro veterano, Damiano Verri, 1985, 206, reggiano, con esperienze di A2 e B in tutta Italia, lungo atipico che può segnare anche da 3. Cannoniere della squadra è Andrea Negri, ala piccola, 1988, 193 cm, quasi 15 p. di media a partita, con un 44% da 3 che lo fanno uno dei migliori specialisti del girone. Marco Torgano, 1991, quasi 2 metri, ala, cresciuto nel vivaio di Desio; nelle ultime 4 stagioni nell’Urania Milano, ritorna a casa per assicurare tiro da 3 e canestri da ogni dove, tali da farlo diventare uno dei migliori attaccanti del girone. Il nuovo arrivo, Eric Ruiu, 1996, ha dato oltre alla sua grande fisicità, anche un tiro da 3 che tatticamente ha cambiato il volto della squadra. Da Casale, in prestito, un figlio d’arte, Luca Valentini, 1997, play, all’ultimo raduno della Nazionale U20 con il nostro Ciro Ferrara. Simone Casati, proveniente dal vivaio di Desio, 1991, guardia di 190 cm, con esperienze in B1, a Ferrara ed all’ Orlandina Basket, ottimo tiro da 3. Giovanni Poggi, 1997, 202, grande fisico anche lui nel giro delle Nazionali.
Con l’inserimento di Svoboda e Ruiu, Desio ha fatto vedere nel girone di ritorno grandi partite offensive anche in campi importanti quali Cento ed Orzinuovi dove ha vinto con grandi bottini.
Noi vorremmo chiudere con gli stessi punti della scorsa stagione sportiva per cui vorremmo fermare questo attacco formato da eccellenti tiratori e da un pivot grande e grosso dentro l’area.”
Ma soprattutto vorremmo esserci, per applaudire ai nostri giocatori, perché sarà una serata particolare, di saluti, di festa, di condivisione, di ricordi di una stagione sportiva terminata in anticipo rispetto agli obiettivi prefissati ad inizio anno ma che comunque ha dato tanti momenti di batticuore, di speranza, di felicità, di sorrisi e lacrimucce, di esaltazione e rimpianti, di attimi che resteranno nella mente di tutti noi tifosi.
BRAVI RAGAZZI !!!