Stagione 2020/2021 - campionato serie B

Michele Ferrari e il big match con Milano


Ferrari: «Milano sarà una super sfida, ma noi vogliamo tenerci il primo posto»

PADOVA Un impatto impressionante in neroverde e un ritorno in Serie B – dopo tanti anni di A – che in questi mesi meglio non poteva andare: Michele Ferrari è stato uno dei gioielli portati in Virtus questa estate dal direttore sportivo Roberto Rugo ed oltre ad essere l’attuale top scorer dell’Antenore Energia è stato anchel’MVP del derby contro Vicenza di sabato scorso grazie ai 21 punti e ai 10 rimbalzi totalizzati.

«Ci siamo goduti questa bella vittoria ma il giorno dopo la testa era già alla sfida con l’Urania Milano di domenica. C’è soddisfazione perché stiamo giocando una bella pallacanestro, sappiamo che questo nostro primo posto va oltre le più rosee aspettative di inizio stagione e quindi dobbiamo restare sereni, ma siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo e ora questa primaposizione vogliamo tenercela stretta». Ferrari che la scorsa estateha accettato la sfida della Serie B dopo importanti annate in A2 con la maglia della Apu Gsa Udine, di cui era capitano: «Per me si tratta di un ritorno in Serie B, dopo anni in Serie A da gregario quiho dovuto rimettermi in discussione assumendomi maggiori responsabilità in un ruolo più da protagonista e ovviamente sono contento delle buone prestazioni che stanno arrivando».

Una nuova esperienza a Padova dove ad accoglierlo ha trovatocoach Daniele Rubini: «Con lui ho creato subito un rapporto molto buono, è una persona schietta che dice in faccia le cose che pensa e con cui ci si può confrontare anche nelle opinioni diverse senza permalosità, e già di per sé questi sono aspetti importanti a livello umano. Poi si aggiungono le sue capacità come tecnico che sono quelle di un coach esperto, che conosce profondamente il basket e che nel preparare la partita ha la visione tecnico-tattica che quasi sempre poi si rivela quella giusta».

Ma la testa della Virtus è già a domenica per la difficile sfida contro Milano: «Io considero l’Urania la squadra più forte del girone e il fatto che non sia in testa in classifica un po’ mi sorprende. Io avrei scommesso che avrebbe forse perso due-tre partite in tutto il campionato e invece ha trovato più difficoltà del previsto, comunque ci ricordiamo bene dell’andata quando ha dominato dall’inizio alla fine e quindi non saremo certamente noi a sottovalutarli. Dovremo essere bravi a portarli a giocare il nostro basket, a far scivolare la partita sul nostro terreno. Hanno una pallacanestro molto ragionata in cui giocano bene i pick’n’roll, hanno buon tiro dall’arco e dispongono di lunghi molto pericolosi sotto canestro, dovremo essere bravi a reggere in difesa e mettere la partita sui binari nostri della corsa e dell’atletismo».

Appuntamento quindi nella tana di via Rovigo a Rubano (PD) alleore 18 per un’altra grande sfida dell’Antenore Energia VirtusPadova.